Degrado nei plessi scolastici del centro. Gioveni e Cacciotto alzano la voce - Tempostretto

Degrado nei plessi scolastici del centro. Gioveni e Cacciotto alzano la voce

Claudio Panebianco

Degrado nei plessi scolastici del centro. Gioveni e Cacciotto alzano la voce

mercoledì 16 Settembre 2015 - 14:24

Il Consigliere Comunale Libero Gioveni ed il Consigliere della III Circoscrizione Alessandro Cacciotto, hanno evidenziato lo stato di degrado in cui versano i plessi delle scuole "Mazzini - Gallo", "Giovanni XXII", "La Pira 2" e "La Pira 3", dove rifiuti ed erbacce sono ormai normale amministrazione

Gli istituti scolastici messinesi hanno riaperto le proprie porte ad alunni, docenti e personale vario per iniziare un nuovo anno di attività. In alcuni plessi, però, l'accoglienza non è stata delle migliori e le "sorprese" al rientro sono risultate negative. Come segnala il Consigliere Comunale Libero Gioveni, i cortili delle scuole "Mazzini – Gallo" e "Giovanni XXII" versano in condizioni disastrose.

"Da un sindaco che ha vissuto per 40 anni nel mondo della scuola", scrive Gioveni, "e che, quindi, fra i vari settori della pubblica amministrazione soprattutto questo era quello che avrebbe dovuto avere certamente più a cuore, non ci si poteva di certo aspettare una condizione ambientale dei plessi da vero "terzo mondo" per accogliere anche in questo avvio di anno scolastico migliaia di alunni". Le strutture sono infatti avvolte da cumuli di rifiuti ed erbacce, disagi già segnalati dai genitori anche in occasioni precedenti.

Spostando l'occhio su altri istituti, Gioveni, insieme al Consigliere della III Circoscrizione Alessandro Cacciotto, intende denunciare lo stato in cui si trovano anche i plessi "La Pira 2" e "La Pira 3" di Camaro. Negli edifici vengono registrati gli stessi problemi riscontrati presso la "Mazzini – Gallo" e la "Giovanni XXII", quindi vegetazione cresciuta eccessivamente ed immondizia padrona della zona; inoltre, un'altalena ormai logora non viene ancora sistemata e una copiosa perdita d'acqua si riversa nel cortile della "La Pira 3".

"Non vorremmo che anche quest'anno", scrivono i Consiglieri, "come purtroppo i precedenti, si riproponesse il solito balletto di competenze: le aree esterne alla scuola, sarebbero di competenza di quest’ultima e quindi Messinambiente non interverrebbe; le scuole chiedono invece interventi di scerbatura al Comun, insomma gli unici a rimetterci sono i bambini e ragazzi di tante scuole materne, elementari e medie comunali nonché i genitori che richiedono legittimi interventi di scerbatura degli spazi e dei cortili scolastici". Le note sono state inviate all'Assessore all'Ambiente e al verde Pubblico, a Messinambiente e all'Amam, con la speranza anche di ottenere la convocazione urgente di una seduta congiunta delle Commissioni Ambiente e edilizia scolastica alla presenza degli assessori e dei dirigenti al ramo, al fine di risolvere la situazione.

Claudio Panebianco

Tag:

2 commenti

  1. AI SIGNORI GIOVENI E CACCIOTTO SIETE DA AMMIRARE PER L’IMPEGNO FATICA PERSONALE CHE METTETE IN TUTTE LE VOSTRE INIZIATIVE. NON HO PIU’ INTERESSI RIGUARDO LE CONDIZIONI DELLE SCUOLE DI MESSINA HO FATTO SCIOPERI, MA ALLA FINE HO CAPITO CHE ERA MEGLIO STUDIARE ED ENTRAVO DURENTE GLI SCIOPERI INSULTI E FISCHI NE HO PRESI CHE MI BASTANO PER ALMENO 8 SECOLI. IL PROBLEMA NON SONO I FISCHI RIGUARDA LA SITUAZIONE RAGAZZINI CHE FREQUENTAVANO IL QUASIMODO O SECONDO ISTITUTO COMMERCIALE JACI E SEGUENZA MAUROLICO O LA FARINA TRA NON MOLTO ANDRANNO IN PENSIONE ED ANCORA SI PARLA DEGLI STESSI PROBLEMI. QUESTO E’ IL PUNTO AMARO DI UNA CITTA’ E SIETE FORTUNATI CHE NON CI SONO I PROBLEMI DEL NORD O DI NAPOLI ROMA ESEMPIO QUESTO SI E’ UN VERO MIRACOLO

    0
    0
  2. AI SIGNORI GIOVENI E CACCIOTTO SIETE DA AMMIRARE PER L’IMPEGNO FATICA PERSONALE CHE METTETE IN TUTTE LE VOSTRE INIZIATIVE. NON HO PIU’ INTERESSI RIGUARDO LE CONDIZIONI DELLE SCUOLE DI MESSINA HO FATTO SCIOPERI, MA ALLA FINE HO CAPITO CHE ERA MEGLIO STUDIARE ED ENTRAVO DURENTE GLI SCIOPERI INSULTI E FISCHI NE HO PRESI CHE MI BASTANO PER ALMENO 8 SECOLI. IL PROBLEMA NON SONO I FISCHI RIGUARDA LA SITUAZIONE RAGAZZINI CHE FREQUENTAVANO IL QUASIMODO O SECONDO ISTITUTO COMMERCIALE JACI E SEGUENZA MAUROLICO O LA FARINA TRA NON MOLTO ANDRANNO IN PENSIONE ED ANCORA SI PARLA DEGLI STESSI PROBLEMI. QUESTO E’ IL PUNTO AMARO DI UNA CITTA’ E SIETE FORTUNATI CHE NON CI SONO I PROBLEMI DEL NORD O DI NAPOLI ROMA ESEMPIO QUESTO SI E’ UN VERO MIRACOLO

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007