Il Camaro prosegue il periodo positivo. Battuto anche il Real Aci - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Il Camaro prosegue il periodo positivo. Battuto anche il Real Aci

Pi.Ge

Il Camaro prosegue il periodo positivo. Battuto anche il Real Aci

Pi.Ge |
domenica 11 Febbraio 2018 - 18:25
Il Camaro prosegue il periodo positivo. Battuto anche il Real Aci

Continua il periodo positivo del Camaro che questo pomeriggio, al "Marullo", ha ottenuto la quarta vittoria di fila grazie al 3-0 ottenuto nella ripresa a discapito del Real Aci.

Il Camaro non conosce sosta in campionato e ottiene il quarto risultato utile consecutivo. I neroverdi di mister Ferrara battono il Rea Aci 3 a 0 grazie alle reti di Licata (autorete), Buda e Bonamonte. Si rafforza così la quinta posizione, in piena zona playoff.

Il Camaro prova a spingere fin dall'avvio ma il Real Aci tiene bene e si difende con ordine provando a colpire in contropiede. Il primo vero affondo del match arriva al 13': lancio di Ancione, velo di D'Amico e palla a Cappello che si invola partendo da destra, entra in area, punta Pennisi ma non riesce a concludere. I neroverdi crescono con il passare dei minuti e si rifanno sotto al quarto d'ora con il tiro-cross di Buda da sinistra che si spegne di poco oltre il palo più lontano. Passa un minuto ed è lo stesso Buda a reclamare un rigore apparso piuttosto netto dopo un contatto in area con Sorbello, ma il direttore di gara non interviene. Al 20' ci prova Pettinato su punizione dai 30 metri: botta secca ma leggermente fuori misura. Al 29' Paludetti si gira bene in area e calcia in diagonale, il portiere Nicotra si oppone deviando in corner. Nella parte finale del primo tempo, con il Camaro riversato in avanti a caccia del gol, il Real Aci prova a rendersi pericoloso con delle rapide ripartenze e al 34' è provvidenziale la chiusura di Cappello su Finocchiaro nei pressi della porta di Mannino. Al 38' è invece Sorbello a provarci dalla distanza: tiro sul fondo. I padroni di casa tornano a spingere al 40': cross di Buda da sinistra, inserimento da destra e conclusione al volo di D'Amico che manda di un soffio a lato. Un minuto più tardi altra ripartenza ospite e conclusione dal limite di Mammone che non centra il bersaglio. Ma è il Camaro a chiudere il primo tempo in avanti costruendo due buone occasioni tra il 44' e il 46': prima è Assenzio a colpire di testa su punizione di Mondello mandando alto, poi è Paludetti a rubar palla in area avversaria anticipando il portiere e calciando a botta sicura ma trovando il salvataggio di Patanè sulla linea di porta. Squadre al riposo sullo 0-0.
Anche nella ripresa il primo tentativo è di marca neroverde: sul corner di Mondello, D'Amico stacca a centro area ma colpisce male di testa e la difesa ospite si salva. Sempre su azione d'angolo, al 12', arriva il vantaggio del Camaro: batte Mondello da destra, parabola tagliata che spiove all'interno dell'area piccola, dove Licata, nel tentativo di liberare, tocca male e inganna il proprio portiere. I padroni di casa gestiscono il vantaggio nei minuti a seguire e colpiscono ancora al 21': progressione di Assenzio e gran tocco a lanciare Buda, inserimento da destra e sinistro sul palo più lontano per il raddoppio neroverde e il primo gol in campionato dell'attaccante. Al 27' doppio cambio operato da Ferrara: Campo e Bonamonte rilevano Mondello e Paludetti. Poco dopo, sulla punizione di Assenzio, Cappello stacca bene ma il suo colpo di testa termina a lato di poco. Alla mezzora è Assenzio ad andare vicino al gol con un gran sinistro da fuori su cui Nicotra risponde però presente tuffandosi alla propria destra e deviando in corner. Sull'angolo che segue, battuto da Ancione, è ancora Cappello ad anticipare tutti ma a trovare stavolta il salvataggio sulla linea di Tornatore. Al 32' dentro anche Gazzè, che sostituisce Buda. Il Real Aci non si dà per vinto e va al tiro al 32' con la punizione di Licata che termina non distante dalla porta. Al 34' cambio tra attaccanti classe 2000: entra Costa, esce D'Amico. Al 35' il Camaro chiude i conti: bel cross di Assenzio da sinistra, inserimento di Bonamonte e preciso colpo di testa su cui nulla può Nicotra. Al 37' l'ultimo cambio neroverde con l'ingresso di Munafò per Assenzio. Al 40' la migliore occasione ospite: Mannino esce di pugno al limite della propria area, sulla sfera arriva Licata che calcia di prima sfiorando il palo. Nel finale a provarci è Munafò ma il suo destro dal limite al 45' finisce sul fondo.
Dopo tre minuti di recupero arriva il triplice fischio finale che sancisce la vittoria dei neroverdi che, grazie a questi tre punti, salgono in classifica a quota 43. Domenica prossima match esterno sul campo del Caltagirone.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007