In Eccellenza l'Igea fallisce il sorpasso alla Jonica che resta seconda - Tempostretto

In Eccellenza l’Igea fallisce il sorpasso alla Jonica che resta seconda

Redazione

In Eccellenza l’Igea fallisce il sorpasso alla Jonica che resta seconda

lunedì 11 Aprile 2022 - 06:45

Il big match in Eccellenza è un pari di rigore che termina 1-1, al D'Alcontres-Barone ad Assenzio risponde dal dischetto Gallardo. Vittorie per il Città di Taormina e la Nebros

BARCELLONA POZZO DI GOTTO – Ai piani alti della classifica del girone B di Eccellenza vince il Ragusa che approfitta del pari tra Igea e Jonica per assicurarsi il primo posto e la promozione diretta con un turno di anticipo. Ultima giornata che sarà disputata sabato prossimo 16 aprile.

La sfida allo D’Alcontres-Barone di Barcellona metteva in palio il secondo posto, difeso dalla Jonica contro un’Igea che passa in vantaggio. I locali però dovranno poi giocare tutto il secondo tempo inferiorità numerica, subendo il ritorno degli ospiti. Una partita bloccata e sporca dove le uniche segnature arrivano su rigore. Per la squadra di Michele Campo mantenuto il secondo posto, che dovrà essere difeso nell’ultima giornata. L’Igea infatti potrebbe approfittare di un eventuale passo falso della Jonica che ospiterà a Santa Teresa il Città di Siracusa attuale quarta forza del girone.

Campionato terminato con una larga vittoria per 8-0 della Nebros, che riposerà nell’ultima giornata. Quinta posizione confermata, ma il Carlentini potrebbe superarla al fotofinish. Nulla da fare in chiave playoff per il Città di Taormina che al Bacigalupo strappa il successo in pieno recupero ai danni dell’Acicatena.

Igea 1946 – Jonica 1-1

La partita si infiamma subito con l’Igea che al 7′ del primo tempo trova il vantaggio su calcio di rigore: l’arbitro ravvisa un contatto falloso di Savoca su Sowe. Dal dischetto si presenta lo specialista dei barcellonesi Assenzio che porta in vantaggio i suoi. Prova a reagire la Jonica che va vicino al bersaglio al 21′ col colpo di testa di Micoli su cross di Tabares. Nel finale si tempo i locali restano in inferiorità numerica per l’espulsione di Cassaro.

Partita che si innervosisce e si gioca poco con molte interruzioni. Nella ripresa cambia il risultato al 50′ quando a beneficiare di un rigore è la Jonica, per gli ospiti è freddo Gallardo dal dischetto che spiazza il portiere avversario. Paterniti deve superarsi minuti dopo per evitare di subire la seconda rete degli jonici, quando al 64′ si oppone al colpo di testa Aquino. Nel prosieguo del match non ci saranno altre occasioni di segnare.

Città di Taormina – Aci Catena 2-1

Subito un’occasione al 3’ per l’Acicatena, ma Costa spreca calciando alto sull’invito di Domenico Trovato. Nei primi dieci minuti altra buona occasione per Barbagallo, tiro di poco a lato, e sul fronte opposto sono imprecisi anche i tentativi di Ginagò e Biondo. Al 23’ è splendido il gesto atletico ancora di Santino Biondo, la cui botta al volo è fermata solo dalla traversa. Ancora l’ex Igea alla mezz’ora prova lo spunto personale, ma conclude alto.

Tanti errori di misura nella prima parte della ripresa e pochissime azioni pericolose. Al 64’ Quintoni pesca il taglio di Abate, destro di prima intenzione e splendido gol, il nono della sua esperienza a Taormina. Immediata, però, la reazione dell’Acicatena che trova il pareggio due minuti dopo con l’inzuccata di Nicotra su torre di Semprevivo. Al 75’ ci prova De Marco da fuori, destro che sfiora l’incrocio e bisogna attendere il finale per annotare un colpo di testa fuori di un soffio di Abate e il gol vittoria di Trovato che insacca di testa il cross di Biondo proprio al 94’.

Atletico Catania – Nebros 0-8

Partita senza storia, quella di sabato in casa dell’Atletico Catania, per la Nebros. La formazione nebroidea chiude con questa larga vittoria la sua stagione sportiva visto che riposeranno nell’ultimo turno di campionato. Inutile sottolineare come la squadra abbia superato ogni più rosea aspettativa della società. In attesa ora di capire se il piazzamento al quinto posto, che varrebbe i playoff, sarà mantenuto. Nel caso così non fosse la Nebros è pronta a ripartire a testa bassa per programmare il prossimo campionato di Eccellenza.

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007