Cateno De Luca resta sindaco di Santa Teresa - Tempostretto

Cateno De Luca resta sindaco di Santa Teresa

Cateno De Luca resta sindaco di Santa Teresa

sabato 21 Luglio 2012 - 07:21

Il Tar di Catania ha respinto il ricorso presentato da un privato cittadino che chiedeva l’annullamento delle elezioni comunali del 6 e 7 maggio

Nessuno tocchi quella poltrona. Potrà dirlo ad alta voce Cateno De Luca, dopo aver passato l’ultimo mese in attesa dell’esito del Tar di Catania sul ricorso presentato da un cittadino di Santa Teresa, Cosimo Rigano, che chiedeva l’annullamento delle elezioni comunali del 6 e 7 maggio. Pare infatti risultasse mancante un documento relativo alla lista del candidato a sindaco Carlo Lo Schiavo, ma il tribunale amministrativo catanese ha dichiarato inammissibile il ricorso, condannando Rigano a 2 mila euro di spese processuali. Il primo cittadino si era detto tranquillo, e ha avuto ragione: “Sono contento per Santa Teresa e per i santateresini per la sentenza del Tar di Catania che ha rigettato il ricorso voluto da quelle baronie politiche che da decenni hanno deriso i sogni e le speranze dei santateresini – ha dichiarato l’onorevole De Luca -, soffocando ogni iniziativa di sviluppo e di crescita con un fare politico che rasenta la mafiosità, in quanto ha agito utilizzando la firma di un qualsiasi cittadino che dovrà anche pagare le spese di giudizio, e per questo ha anche la mia solidarietà”. Non le manda a dire il leader di “Sicilia Vera”, dopo la sentenza a maggior ragione. Il comune di Santa Teresa è stato al centro di varie polemiche dopo l’esito di quelle elezioni comunali che hanno visto Cateno De Luca scalzare il sindaco uscente Alberto Morabito per 2083 voti contro 1932, nonostante le vicende giudiziarie che avevano riguardato De Luca come sindaco di Fiumedinisi.
Rivoluzione amministrativa. Quella di cui parla il primo cittadino e che “consentirà all’intera riviera jonica di essere di autentico esempio per le altre comunità che non hanno avuto la lungimiranza di non scegliersi un sindaco votato esclusivamente alla politica del fare”, afferma De Luca che ha a disposizione per attuarla “cinque anni e non un giorno in più”, come lui stesso si è prefissato.
La notizia merita un festeggiamento e infatti De Luca ci ha già pensato: “Domenica 22 luglio alle ore 19 a piazza Bianca festeggeremo l’ennesima vittoria della politica del cambiamento spiegando ai miei concittadini cosa siamo riusciti a fare nei primi settantaquattro giorni di sindacatura nonostante le numerose azioni di disturbo e i miei gravosi impegni dovuti alle note vicende giudiziarie”.
Se non altro, è stata evitata la lunga campagna elettorale che il sindaco aveva promesso nel caso il ricorso fosse stato accettato. (Giusy Briguglio)

Tag:

Un commento

  1. Ci vorrebbero tanti Cateno, uno per ogni comune della Provincia di Messina. Siamo stanchi di queste sanguisughe. Continua così.
    Un simpatizzante di S. Stefano Briga.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007