Via Tommaso Cannizzaro. Gli studenti dell'agrario Cuppari si occuperanno della potatura - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Via Tommaso Cannizzaro. Gli studenti dell’agrario Cuppari si occuperanno della potatura

Via Tommaso Cannizzaro. Gli studenti dell’agrario Cuppari si occuperanno della potatura

venerdì 29 Maggio 2015 - 10:21
Via Tommaso Cannizzaro. Gli studenti dell’agrario Cuppari si occuperanno della potatura

Un tirocinio “on the road” di grande rilevanza formativa e sociale, che vedrà impegnati gli studenti del Cuppari non soltanto in via Cannizzaro, ma anche in altre vie della città dove sono stati messi a dimora aranci

A seguito di un protocollo d’intesa promosso dall’assessorato all’Ambiente ed ai nuovi stili di vita e firmato dal Comune di Messina e dall’istituto agrario Pietro Cuppari, lunedì 1 giugno, si svolgerà un interessante ed originale “esperimento” in via Tommaso Cannizzaro.

A partire dalle ore 8, un gruppo di studenti dell’istituto, supportati dai loro insegnanti e da tecnici dell’ufficio Verde ed arredo urbano comunale, effettueranno interventi di potatura degli aranci di via Tommaso Cannizzaro.

Un tirocinio “on the road” di grande rilevanza formativa e sociale, che vedrà impegnati gli studenti del Cuppari non soltanto in via Cannizzaro, ma anche in altre vie della città dove sono stati messi a dimora aranci.

L’assessore all’ambiente, Daniele Ialacqua, nel ringraziare il dirigente scolastico La Tona ed i docenti che hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa, si augura di avviare una collaborazione che possa svilupparsi in altri ambiti legati allo specifico dell’Istituto, come ad esempio il compostaggio e la cura di spazi verdi.

Tag:

8 commenti

  1. Ottima iniziativa. Quando la potatura degli alberi di Piazza Cairoli?

    0
    0
  2. Ottima iniziativa. Quando la potatura degli alberi di Piazza Cairoli?

    0
    0
  3. liliana parisi 29 Maggio 2015 11:22

    Le potature si fanno a febbraio/marzo, e non quando fa caldo!Nel caso degli aranci, dopo che smettono di fare frutto.Capisco che le piante della via T. Cannizzaro sono state già “sminnate”, ma non penso che questo nuovo”esperimento” gli giovi: perché non rimandarlo alla stagione giusta e invece far intervenire i volenterosi giovani dove ci sono piante con rami secchi o del tutto secche, come in viale Italia?

    0
    0
  4. liliana parisi 29 Maggio 2015 11:22

    Le potature si fanno a febbraio/marzo, e non quando fa caldo!Nel caso degli aranci, dopo che smettono di fare frutto.Capisco che le piante della via T. Cannizzaro sono state già “sminnate”, ma non penso che questo nuovo”esperimento” gli giovi: perché non rimandarlo alla stagione giusta e invece far intervenire i volenterosi giovani dove ci sono piante con rami secchi o del tutto secche, come in viale Italia?

    0
    0
  5. UN ENCOMIO AGLI STUDENTI DEL CUPPARI, scuola agraria di grande tradizione, che ha sede nell’antica abbazia di San Placido, un monastero benedettino nella contrada di Calomerò. I benedettini sono un tutt’uno con la storia della Urbs Messana, siamo intorno al sesto settimo secolo dopo Cristo quando Placido, figlio di Tertullo, patrizio romano, e di Faustina, con la benedizione di Benedetto, seguito da altri compagni, sarebbe venuto a Messina, dove avrebbe fondato un cenobio intitolato a S. Giovanni Battista, successivamente l’avrebbero ivi raggiunto i suoi fratelli. Non molto tempo dopo Placido e compagni sarebbero stati trucidati durante una delle incursioni del corsaro Mamucha. Questa è la leggenda una delle tante intorno alla grande Urbs.

    0
    0
  6. UN ENCOMIO AGLI STUDENTI DEL CUPPARI, scuola agraria di grande tradizione, che ha sede nell’antica abbazia di San Placido, un monastero benedettino nella contrada di Calomerò. I benedettini sono un tutt’uno con la storia della Urbs Messana, siamo intorno al sesto settimo secolo dopo Cristo quando Placido, figlio di Tertullo, patrizio romano, e di Faustina, con la benedizione di Benedetto, seguito da altri compagni, sarebbe venuto a Messina, dove avrebbe fondato un cenobio intitolato a S. Giovanni Battista, successivamente l’avrebbero ivi raggiunto i suoi fratelli. Non molto tempo dopo Placido e compagni sarebbero stati trucidati durante una delle incursioni del corsaro Mamucha. Questa è la leggenda una delle tante intorno alla grande Urbs.

    0
    0
  7. bello,almeno ci sono gli studenti che poteranno gli alberi!!ma la galleria naturale di fronte alla piscina?Piazza Cairoli?e le erbacce che invadono le strade?ma gli operatori ecologici non sono autorizzati ad estirparli?Dico questo perchè ho visto un operatore ecologico (cosa rara a Messina)che raccoglieva due carte ma l’erba la lasciava dove era,e sì che bastava un colpo di pala!!non saranno autorizzati a togliere l’erba.

    0
    0
  8. bello,almeno ci sono gli studenti che poteranno gli alberi!!ma la galleria naturale di fronte alla piscina?Piazza Cairoli?e le erbacce che invadono le strade?ma gli operatori ecologici non sono autorizzati ad estirparli?Dico questo perchè ho visto un operatore ecologico (cosa rara a Messina)che raccoglieva due carte ma l’erba la lasciava dove era,e sì che bastava un colpo di pala!!non saranno autorizzati a togliere l’erba.

    0
    0

Rispondi a Pilone Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x