MareFestival, il bilancio della kermesse - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

MareFestival, il bilancio della kermesse

Domenico Colosi

MareFestival, il bilancio della kermesse

lunedì 25 Luglio 2016 - 15:38

Il direttore artistico Massimiliano Cavaleri: “Eventi di questo genere permettono di promuovere la migliore immagine del nostro territorio. Soddisfatti dagli esiti di questa quinta edizione”

Due anteprime a Messina e a Milazzo, cinque giorni di Festival tra i comuni di Santa Marina e Malfa, il ricordo di Massimo Troisi a scandire interventi, premiazioni e memorie di una delle pagine più poetiche della storia della comicità italiana. Si è conclusa domenica sera la V edizione di MareFestival Salina, rassegna curata dal direttore artistico Massimiliano Cavaleri: tra gli ospiti gli attori Massimo Dapporto, Gabriella Germani, Ezio Greggio, Enzo Decaro, Giorgio Pasotti, il regista Roberto Andò e il soprano Chiara Taigi oltre alla madrina della manifestazione, l’attrice e produttrice messinese Maria Grazia Cucinotta. Accanto al direttore artistico per la realizzazione del MareFestival Marika Micalizzi, Patrizia Casale e Nadia La Malfa.

Un Festival autoprodotto con uno staff giovane che crea ogni anno un indotto turistico rilevante sull’intero territorio – ha dichiarato Cavaleri -. Portare eventi di questo genere in location importanti come l’arcipelago delle Eolie è la chiave per promuovere l’immagine della Sicilia e rafforzare tutto quel contesto economico composto da ristoranti, piccoli artigiani, alberghi e trasporti. Fondamentale ancora una volta il supporto logistico delle istituzioni, penso alla Città Metropolitana e al Comune di Messina o ai sindaci di Santa Marina e Malfa Massimo Lo Schiavo e Salvatore Longhitano: questa è comunque una kermesse con un 90% di autoproduzione finanziata da privati che investono sulla rassegna. Siamo soddisfatti dagli esiti di questa V edizione, Salina è stata meta privilegiata per tantissimi turisti interessati alla nostra manifestazione. Un momento particolare? Non posso non citare l’arrivo sull’isola di Maria Grazia Cucinotta, madrina del Festival; siamo fieri, inoltre, di aver ospitato un talento straordinario come Ezio Greggio, uomo di raffinata intelligenza e coinvolgente simpatia”.

L’ex Provincia di Messina ha messo in mostra per tutte le serate del Festival i cinque David di Donatello non ritirati da Al Pacino, Silvana Mangano, Liza Minnelli, Yves Montand e Bob Fosse. “Tra passato e presente credo che la valorizzazione delle nostre professionalità passi da eventi di questo genere”, ha affermato l’ex commissario straordinario Filippo Romano. “In tempi di austerity le istituzioni devono assumere sempre più un ruolo di coordinamento logistico, provvedendo alla pronta risoluzione di qualsivoglia lungaggine burocratica. Ancora una volta il CRAL della Provincia ha supportato il MareFestival con orgoglio e grandissimo senso di appartenenza”.

A Salina nelle giornate del Festival anche l’assessore alla Cultura di Messina Daniela Ursino: “Un gruppo giovane, animato da grinta ed energia, ha permesso di realizzare un lavoro in grado di far convivere un fertile percorso artistico con la promozione del territorio e lo sviluppo delle attività economiche legate al turismo. Per l’anteprima messinese di questo Festival abbiamo aperto alla cultura un luogo come Palazzo Zanca: spero sia solo l’inizio di un sodalizio pronto a rinnovarsi per l’edizione del 2017, Messina dovrà sempre proporsi come capofila di eventi di questa portata. La sfida del mio assessorato è legata soprattutto al coinvolgimento dei giovani, l’esempio del MareFestival offre più di una speranza per un rinnovamento delle politiche culturali”.

Esperto di comunicazione e linguaggio nonché staff governance Rai, Fabio Longo ha supportato a titolo gratuito la comunicazione del MareFestival per i media nazionali: “La kermesse ha ottenuto una vetrina di prestigio con i servizi andati in onda su Rai 1, Rai News 24 e Rai Movie. A Salina l’inviata di ‘Estate in diretta’ Elisa Silvestrin ha raccontato la forza di un Festival che guadagna con il passare delle edizioni apprezzamenti e consensi: alcuni giovani messinesi sono riusciti nell'intento di promuovere il territorio attraverso l’arte e lo spettacolo, calamitando nel tempo non solo risorse economiche, ma anche idee e progetti per programmare un futuro sempre più ambizioso. Oltre a Massimiliano Cavaleri voglio ringraziare per l’ottima riuscita di questa edizione del MareFestival anche Antonio Grasso, fondamentale per la logistica delle riprese Rai, e Francesco Cappello, direttore organizzativo della kermesse”.

Domenico Colosi

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x