Faida tra famiglie a Messina Sud. Colpi d'arma da fuoco in strada, due arresti - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Faida tra famiglie a Messina Sud. Colpi d’arma da fuoco in strada, due arresti

Redazione

Faida tra famiglie a Messina Sud. Colpi d’arma da fuoco in strada, due arresti

venerdì 11 Settembre 2020 - 12:43
Faida tra famiglie a Messina Sud. Colpi d’arma da fuoco in strada, due arresti

Motivi di gelosia, rischio di colpire i passanti

Si sono affrontati pubblicamente più volte, con minacce ed esplodendo colpi di arma da fuoco in strada e in pieno giorno, col rischio di colpire passanti. Una faida tra famiglie per motivi di gelosia, che ha causato gravi episodi nella zona sud di Messina, a partire dallo scorso ottobre.

In particolare l’11 ottobre 2019 un uomo a bordo di un motorino aveva sparato tre colpi d’arma contro una Opel Agila parcheggiata in un cortile delle Case Gialle di Bordonaro, un chiaro gesto intimidatorio, visto che a bordo dell’auto non c’era nessuno. Dal balcone di una casa vicina, in risposta, erano arrivati altri spari, a vuoto, creando il panico tra gli abitanti della zona.

Su misura emessa dal Tribunale di Messina, i poliziotti della Squadra Mobile di Messina hanno arrestato, e portato al carcere di Messina Gazzi, Salvatore Capria, 39 anni, e Fabio Calarese, 31 anni, entrambi messinesi gravati da precedenti, ritenuti responsabili dei reati di danneggiamento aggravato, minacce aggravate, porto e detenzione illegale di armi da sparo, detenzione illegale di munizioni, detenzione illegale di arma comune da sparo clandestina ed alterata.

Le indagini della Squadra Mobile, coordinate dalla Procura di Messina, fanno emergere “una condotta allarmante e assai grave”. L’uso di armi da fuoco è stato confermato dagli accertamenti sui due uomini e i loro abiti indossati, tramite Stub, cioè lo strumento con tampone adesivo che raccoglie le tracce di esplosivo.

In una terrazza condominiale, sopra casa di uno dei due arrestati, sono stati trovati un fucile a canne mozze con matricola abrasa, bossoli e cartucce, sequestrati a carico di ignoti.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x