Viadotto Ritiro, sgomberati senza risarcimento - Tempostretto

Famiglie sgomberate per i lavori sul viadotto Ritiro ancora senza risarcimenti

Redazione

Famiglie sgomberate per i lavori sul viadotto Ritiro ancora senza risarcimenti

Tag:

giovedì 08 Agosto 2019 - 14:06

A settembre sarà trascorso un anno dallo sgombero delle famiglie che vivevano sotto il viadotto Ritiro. Ancora però non hanno visto l'ombra di un centesimo di risarcimento

Il consigliere comunale Libero Gioveni richiama l’attenzione sulle famiglie costrette per ovvie ragioni di sicurezza a lasciare le loro case a seguito dei lavori sulle campate del ponte autostradale di Ritiro.

“Le somme promesse a questi cittadini dal CAS quantificate originariamente in 20 mila euro da utilizzare per trovare una sistemazione abitativa provvisoria nell’attesa dell’ultimazione dei lavori – afferma Gioveni – non sono ancora giunte a destinazione.

Facile immaginare i disagi per questi nuclei – prosegue il consigliere – che hanno dovuto improvvisamente anticipare queste spese o, per chi non ha potuto, si è dovuto accontentare di richiedere ospitalità verso altri”.

Il consigliere ricorda poi che nelle prossime settimane entreranno nel vivo altre operazioni di svaro e successivo primo varo delle nuove campate. Per questo, così come concordato col vicesindaco Mondello, convocherà una seduta della Commissione lavori pubblici alla presenza anche dei vertici del CAS per fare un quadro dello stato d’avanzamento dei lavori e per affrontare anche la delicata situazione di queste famiglie.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007