Delrio: "Il Ponte sullo Stretto costa 4 miliardi. Si può caricare sul bilancio" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Delrio: “Il Ponte sullo Stretto costa 4 miliardi. Si può caricare sul bilancio”

Delrio: “Il Ponte sullo Stretto costa 4 miliardi. Si può caricare sul bilancio”

sabato 01 Ottobre 2016 - 16:39
Delrio: “Il Ponte sullo Stretto costa 4 miliardi. Si può caricare sul bilancio”

Per il ministro alle infrastrutture, la realizzazione del ponte sullo Stretto di Messina "non è un problema di costi" perché "se il progetto resta quello costa 4 miliardi, e nel contesto degli investimenti sull'alta velocità non è impossibile caricare 4 miliardi sul bilancio"

"Nell'ottica del corridoio Napoli-Palermo il ponte sullo Stretto è un pezzo del progetto, non è il progetto". Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio, a Napoli per la festa della Fondazione Sud presieduta da Antonio Bassolino. "I corridoi ferroviari per l'alta velocità – ha aggiunto Delrio – sono uno degli elementi sui quali si sviluppa di più il paese. Noi puntiamo sui corridoi ferroviari, come sulla Napoli-Bari. Abbiamo pensato anche al corridoio con l'Europa Napoli-Palermo: oggi in treno ci vogliono 9 ore, è evidente che il Sud non è connesso con il resto dell'Italia". Nell'ottica del corridoio quindi "il ponte è un pezzo del progetto, non il progetto. Il nostro obiettivo non è il ponte ma connettere il Sud", ha concluso Delrio.

La realizzazione del ponte sullo Stretto di Messina "non è un problema di costi" perché "se il progetto resta quello costa 4 miliardi, e nel contesto degli investimenti sull'alta velocità non è impossibile caricare 4 miliardi sul bilancio. Sull'alta velocità – ha spiegato Delrio – abbiamo già investito 32 miliardi, altri ne stiamo spendendo per la Napoli-Bari, per il tunnel del Brennero e altro. In questo contesto, il costo del ponte è parziale". Secondo Delrio "è meglio dire che costerà un po' anche allo Stato, piuttosto che far pagare pedaggi impossibili alle Ferrovie per 100 anni. Preferisco spendere soldi dicendo che quest'opera è di rilevante interesse pubblico, il ponte è nel corridoio in un futuro di collegamento rapido di tutto il Mezzogiorno d'Italia".

Sul ponte, ha sottolineato il ministro, "non dobbiamo seguire Berlusconi, il cui modello di sviluppo era quello delle grandi opere. Non è così, crea più sviluppo una ferrovia per collegare il porto alla stazione che tanti viadotti inutili. Ma siamo nell'ottica dei grandi corridoi europei e oggi Napoli-Palermo in treno sono 9 ore e 10 minuti, per non parlare di qualità e puntualità dei treni. Bisogna ragionare sul corridoio Napoli-Palermo, che è necessario al Paese. Possiamo passare da 9 a 5 ore, Calabria e Sicilia non saranno più isolate. Sono favorevolissimo al corridoio Napoli-Palermo e il ponte – ha concluso – è un pezzo di quell'investimento". (ADNKRONOS)

Tag:

8 commenti

  1. Sono anni che si avvisa il Sindaco a cominciare a dismettere la sua lisa e scolorita maglietta no ponte per indossarne una ” bella”, decorosa ed elegante SI Ponte. Solo così potrà realizzare il suo sogno di aiutare i messinesi “dal basso” ma anche dal centro e perché no, anche dall’alto. Se si rifiuta ostinatamente rischia di isolare se stesso e la città condannandola alla marginalizzazione ed alla inevitabile povertà.

    0
    0
  2. Sono anni che si avvisa il Sindaco a cominciare a dismettere la sua lisa e scolorita maglietta no ponte per indossarne una ” bella”, decorosa ed elegante SI Ponte. Solo così potrà realizzare il suo sogno di aiutare i messinesi “dal basso” ma anche dal centro e perché no, anche dall’alto. Se si rifiuta ostinatamente rischia di isolare se stesso e la città condannandola alla marginalizzazione ed alla inevitabile povertà.

    0
    0
  3. Ma che strano … anni fa si diceva che la realizzazione di quest’opera dipendeva da finanziamenti privati. Ora … lo si vorrebbe costruire con soldi pubblici. Cos’e’ … i privati hanno gettato la spugna ? PERCHE’ invece, il Governo Italiano non potenzia il trasporto ferroviario da Roma in giu’.., estendendo l’alta velocità fino a Villa San GIOVANNI ?

    0
    0
  4. Ma che strano … anni fa si diceva che la realizzazione di quest’opera dipendeva da finanziamenti privati. Ora … lo si vorrebbe costruire con soldi pubblici. Cos’e’ … i privati hanno gettato la spugna ? PERCHE’ invece, il Governo Italiano non potenzia il trasporto ferroviario da Roma in giu’.., estendendo l’alta velocità fino a Villa San GIOVANNI ?

    0
    0
  5. Solo i Muccalapuni possono credere alle idiozie sparate dal politico di turno quando sono alla ricerca di consenso….

    0
    0
  6. Solo i Muccalapuni possono credere alle idiozie sparate dal politico di turno quando sono alla ricerca di consenso….

    0
    0
  7. DELRIO DELIRA E’ MOLTO. IL BILANCO DELLO STATO ITALIANO E’ DISASTROSO IL DEFIT E’ MOSTRUOSO. DEL(I)RIO DEVE ALLE COOP PER I CLANDESTINI € 600.000, 25 MILIONI DI € NEL DPEF DI NOVEMBRE OLTRE LE SPESE GIA’ PREVISTE. RENZI IL BISCHERO REGALA SOLDI ANCHE AI 18 ENNI ANCHE STRANIERI, € 35 PER CLANDESTINI E ZINGARI, COME PUOI CARICARE 4 MILIARDI DI €?. SOLTANTO UNO CHE DELIRA CON SOGNI DA PONTE DI SOSPIRI O PONTE DEI SOGNI PUO’ DIRE QUSTO. CERTO LORO HANNO RIDOTTO GLI ITALIANI A PUPI O MACCHIETTE DI PRENDERE PER LE CIAPPET. SIETE PAZZI SE CREDETE A QUESTI DISGRAZIATI CHE HANNO ROVINATO L’ITALIA, FORSE COSTRUIRANNO IL PONTE, MA CON MANODOPERA CLANDESTINA E STRANIERA. C’E’ QUESTO PERICOLO CONSIDERANDO LA CASTRAZIONE DEL POPOLO BUE ITALIOTTA SVEGLIA

    0
    0
  8. DELRIO DELIRA E’ MOLTO. IL BILANCO DELLO STATO ITALIANO E’ DISASTROSO IL DEFIT E’ MOSTRUOSO. DEL(I)RIO DEVE ALLE COOP PER I CLANDESTINI € 600.000, 25 MILIONI DI € NEL DPEF DI NOVEMBRE OLTRE LE SPESE GIA’ PREVISTE. RENZI IL BISCHERO REGALA SOLDI ANCHE AI 18 ENNI ANCHE STRANIERI, € 35 PER CLANDESTINI E ZINGARI, COME PUOI CARICARE 4 MILIARDI DI €?. SOLTANTO UNO CHE DELIRA CON SOGNI DA PONTE DI SOSPIRI O PONTE DEI SOGNI PUO’ DIRE QUSTO. CERTO LORO HANNO RIDOTTO GLI ITALIANI A PUPI O MACCHIETTE DI PRENDERE PER LE CIAPPET. SIETE PAZZI SE CREDETE A QUESTI DISGRAZIATI CHE HANNO ROVINATO L’ITALIA, FORSE COSTRUIRANNO IL PONTE, MA CON MANODOPERA CLANDESTINA E STRANIERA. C’E’ QUESTO PERICOLO CONSIDERANDO LA CASTRAZIONE DEL POPOLO BUE ITALIOTTA SVEGLIA

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x