“Baciami, abbracciami, stringimi la mano”. La Croce Rossa per la prevenzione dell’Aids - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

“Baciami, abbracciami, stringimi la mano”. La Croce Rossa per la prevenzione dell’Aids

“Baciami, abbracciami, stringimi la mano”. La Croce Rossa per la prevenzione dell’Aids

giovedì 11 Dicembre 2014 - 12:27
“Baciami, abbracciami, stringimi la mano”. La Croce Rossa per la prevenzione dell’Aids

I volontari divisi in gruppi nelle varie postazioni, tra materiale informativo, giochi e consigli rivolti a un target di età giovane e non, hanno operato al fine di far comprendere il corretto utilizzo del condom sottolineando che non esistono categorie a rischio ma solo comportamenti a rischio

“Baciami, abbracciami, stringimi la mano” è il titolo una attività info-formativa e di sensibilizzazione organizzata dai giovani del Comitato Provinciale di Messina della Croce Rossa Italiana. Domenica scorsa, all’Uci Cinemas di Tremestieri, in occasione della settimana mondiale della prevenzione delle malattie sessualmente trasmesse, in particolare dell’HIV/AIDS, sono stati coinvolti numerosi partecipanti in attività e giochi organizzati appositamente per l’evento che si è svolto nell´area interna della struttura e nella zona antistante la biglietteria, dando così la possibilità anche a coloro che non si erano recati al centro commerciale per le proiezioni di essere comunque immortalati per l´iniziativa regionale “#sendlove non avere paura di trasmettere il tuo affetto”.

I volontari hanno allestito uno sfondo con un letto, la scritta #sendlove e dei cuscini con il fiocco rosso, simbolo della lotta contro l’HIV. I partecipanti dovevano baciarsi, abbracciarsi o stringersi la mano, per poi caricare la foto sull’omonimo evento facebook con il messaggio: “Non avere paura di trasmettere il tuo affetto, l’HIV si trasmette solo attraverso il contatto con sangue infetto, rapporti sessuali non protetti dal preservativo, dalla madre al bambino durante la gravidanza, il parto e l’allattamento”.

I volontari divisi in gruppi nelle varie postazioni, tra materiale informativo, giochi e consigli rivolti a un target di età giovane e non, hanno operato al fine di far comprendere il corretto utilizzo del condom sottolineando che non esistono categorie a rischio ma solo comportamenti a rischio. Nei pressi della biglietteria i giovani CRI addetti all’attività “Sintomi” fermavano i passanti dicendo: “Mi dispiace, sei stato contagiato!” e davano loro un foglietto con segni e sintomi di una malattia sessualmente trasmessa: l’unico modo per guarire e vincere un condom era capire di quale MST si trattasse.

Gli spettatori si sono sfidati nella gara “Banane in pigiama” in cui chi metteva correttamente il condom al suddetto frutto nel più breve tempo possibile veniva premiato con i gadget della campagna. I volontari hanno anche dato la possibilità di affrontare tale sfida indossando gli occhiali alcol/vista, perché è vero che “da ubriaco non puoi guidare, ma sesso sicuro puoi fare, con poche regole da ricordare, la tua vita puoi salvare”.

Altre attività realizzate nei pressi dello snack bar interno al cinema sono state “Dove mi metti?”, volta alla corretta conservazione del condom, “Comportamenti a rischio!”, in cui bisognava rispondere se un comportamento fosse a rischio o no facendo canestro nel cestino giusto e iMinitest svolti negli intervalli fra i due tempi dei film negli spazi per i fumatori. Infine, alcuni volontari giravano per il cinema ponendo delle domande curiose o imbarazzanti: si doveva rispondere a tale intervista con la faccia nascosta da una maschera da preservativo.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007