Francesco: cucciolo investito in autostrada, soccorso, curato e in cerca di amore - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Francesco: cucciolo investito in autostrada, soccorso, curato e in cerca di amore

Chiara Cenini

Francesco: cucciolo investito in autostrada, soccorso, curato e in cerca di amore

domenica 21 Febbraio 2021 - 09:04
Francesco: cucciolo investito in autostrada, soccorso, curato e in cerca di amore

Il Cas sta pagando le cure, i volontari lo hanno soccorso e accudito. Il cucciolo è in ospedale e servirà tempo ma è in cerca di una famiglia che lo adotti

Autostrada Messina – Catania. Un tonfo, uno sbalzo, e poi il buio improvviso. Nessuno si ferma e lui resta lì da solo nel suo dolore. Così comincia la triste storia di Francesco un cucciolo di circa 4 mesi che purtroppo  una settimana fa è stato trovato, da Tania e Marcello, che mentre percorrevano il tratto di autostrada  all’altezza del bivio poco prima dei caselli, hanno visto strisciare il batuffolo di pelo bianco e nero che non riusciva a mettersi in piedi. Immediatamente hanno fermato la macchina e si sono avvicinati, il cucciolo spaventato era stato investito e versava in condizioni di shock.

I soccorsi

Subito sono state allertate la polizia stradale e  gli enti di competenza e in poco tempo sul posto e giunto Francesco Santonoceto dipendente  del Consorzio Autostrade Siciliane , le Guardie  zoofile,  Lega nazionale del cane sez. Messina e  l’ambulanza veterinaria dell’associazione  “Soccorriamoli Messina onlus” presidente Maurizio Torre, che da anni ormai opera sul territorio siciliano con infinita dedizione. Soccorriamoli  vive ed opera grazie alle donazioni   e non ha nessuna convenzione con enti cittadini, nonostante il grande servizio di volontariato che compie, le donazioni POSSONO ESSERE FATTE O DIRETTAMENTE O SUL. IBAN  C/C IT 90A0521616502000005050803.  potete anche donare il vostro 5X1000 C. F. 97114850833

L’ambulanza veterinaria

Sono trascorsi quasi 7 anni esattamente  giorno 24 settembre, da quando nel 2014 è nata in città questa splendida realtà di aiuto ai 4 zampe.  L’AMBULANZA VETERINARIA È REPERIBILE h24 al numero di telefono è 3477215449.  Chi fosse motivato l’associazione SOCCORRIAMOLI, CERCA VOLONTARI, animalisti e con tanto amore per i 4 zampe che, dopo un piccolo corso, potranno entrare a far parte di questa bellissima equipe.

Il ricovero

Gli angeli della strada hanno quindi portato il piccolo alla CLINICA VETERINARIA SAN FRANCESCO  di via Umberto Bonino n. 1. Pronto soccorso Veterinario aperto 24 ore su 24, diretta dai Dott. Riccardo Sinacori e Giovanni Minafo’ che con tutta l’equipe sanitaria ha stabilizzato subito i parametri vitali del cucciolo che  riportava un importante trauma toracico oltre alle numerose fratture, per questo il piccolo è stato battezzato con il nome di Francesco come la clinica che gli ha salvato in quel momento la vita è come il dipendente del Consorzio Autostrade Siciliane che è intervenuto sul posto.

L’ospedale veterinario

Dopo qualche giorno di ricovero Francesco è stato trasferito presso L’OVUD, OSPEDALE  VETERINARIO UNIVERSITARIO DIDATTICO  della città di Messina dove è stato preso in carico dalla professionalità del direttore sanitario prof. Giuseppe Catone, che ci ha spiegato che il cucciolo dovrà essere sottoposto a più chirurgie ortopediche, in quanto ha riportato fratture ad entrambe le zampe posteriori ed una importante frattura ad una delle zampe anteriori.

Le cure pagate dal Cas

Ad attenzionare il problema e a prendersi carico delle importanti spese mediche veterinarie sara’ il Consorzio  Autostrade Siciliane, che, con grande umanità, si è mostrato da subito disponibile e attento al problema degli animali che spesso vengono investiti sui tratti autostradali, come sottolineato da  FRANCESCO SANTONOCETO “E’ successo più volte che il Consorzio Autostrade Siciliane si occupasse con grande senso di responsabilità di cani e gatti incidentati, per poi sistemarli in adeguate famiglie, OSVALDO uno splendido cagnone ritrovato qualche anno fa in autostrada, è diventato la mascotte del consorzio, vive infatti in un bellissimo box  ed è circondato dall’amore di tutti i dipendenti” . Ad oggi Si aspettano i preventivi della chirurgia e l’autorizzazione firmata della dirigenza del CAS del Direttore Tecnico ing. Dario Costantino e del Direttore generale del Consorzio Autostrade siciliane ing Salvatore Minaldi.

Serve tempo

Ci vorrà quindi un lungo periodo di interventi e riabilitazione perché Francesco possa tornare a camminare, ma la sua giovane età lo aiuterà nel percorso della guarigione, e soprattutto a riacquisire fiducia verso l’uomo, quello strano essere umano a 2 zampe che non ha saputo offrirgli la vita che ogni cucciolo dovrebbe avere, coccolato e protetto, lo stesso uomo che codardamente lo ha investito, togliendogli la possibilità di correre e saltare che ogni cucciolo porta innata dentro di sé, quell’uomo che spingendo il piede sull’acceleratore lo ha lasciato agonizzante sull’asfalto.

In cerca di adozione

Francesco è in cerca di una Bella Famiglia che lo possa accompagnare nel suo cammino , con tanto amore, (anche se c’è la possibilità che i suoi salvatori Tania e Marcello, possano adottarlo,) certo è che Francesco ha urgente bisogno di una famiglia che sappia insegnargli ancora una volta che l’uomo è Buono e che possa fargli credere ancora che “L’AMORE CONTA”

Tag:

2 commenti

  1. pippo cuore (filippo angelica) radiosiciliawebTv 21 Febbraio 2021 13:27

    Davvero tantissima crudeltà da tanta gente crudele che non ha responsabilita di una semplice ma sincera vita come un semplice animale.
    I veri animali sono quelli che fanno questi abominevoli reati e che la giustizia faccia il suo corso.
    Io do tanta solidarieta a chi come queste persone danno tanto a questi animali abbandonati a se stessi che vanno a incorrere in tantissimi pericoli.
    Faccio i miei piu sinceri complimeti alla giornalista e scrittrice Chiara Cennini per averci delucidato di un cosi grave caso di abbandono sociale e chiedo a chi legge la massima condivisione di questo articolo e che questo articolo sia il portavoce di un problema sociale che ci coinvolge in primis. Diamo sostegno ecco ad azioni cosi importanti perche se vogliamo essere rispettati facciamo il primo passo a rispettare persone animali e natura e tutto quello che concerne che debba avere rispetto!!!!!!!!!!
    Cordiali saluti e in particolare un in bocca al lupo a te Francesco tu innocente di una ingiustizia del sistema

    0
    0
  2. Lilli Quartarone 21 Febbraio 2021 14:53

    Tutto l’affetto possibile per il povero cagnolino investito, ma scrivere che è “stato battezzato” con il nome di..gli animali non si battezzano!

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x