Accorinti: «E’ la prima volta che c’è una giunta così determinata sulla questione tir». IL VIDEO - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Accorinti: «E’ la prima volta che c’è una giunta così determinata sulla questione tir». IL VIDEO

Accorinti: «E’ la prima volta che c’è una giunta così determinata sulla questione tir». IL VIDEO

venerdì 03 Aprile 2015 - 19:41

In occasione della processione delle barette abbiamo ascoltato il sindaco sulla scelta dei Franza di spostare a Catania una nave della Cartour . «Io non faccio ordinanze contro qualcuno, io metto la vita delle persone al primo posto».

Tag:

30 commenti

  1. E DOVE ERI TU QUANDO NEGLI ANNI 60 HANNO COSTRUITO LO SVINCOLO EX TORRENTE BOCCETTA, ORA VIALE BOCCETTA NEL 1972? ERI A MARE O NEL NEPAL?

    0
    0
  2. E DOVE ERI TU QUANDO NEGLI ANNI 60 HANNO COSTRUITO LO SVINCOLO EX TORRENTE BOCCETTA, ORA VIALE BOCCETTA NEL 1972? ERI A MARE O NEL NEPAL?

    0
    0
  3. velista anonimo 4 Aprile 2015 07:22

    allora chiudiamo la raffineria di Milazzo ….
    allora chiudiamo le strade dissestate …
    la qualità della vita non si ottiene chiudendo le imprese …
    a meno che non vogliamo che Messina diventi un paese con impiegati e pensionati ..

    0
    0
  4. velista anonimo 4 Aprile 2015 07:22

    allora chiudiamo la raffineria di Milazzo ….
    allora chiudiamo le strade dissestate …
    la qualità della vita non si ottiene chiudendo le imprese …
    a meno che non vogliamo che Messina diventi un paese con impiegati e pensionati ..

    0
    0
  5. Visto che ci siamo, vogliamo chiedere ad Accorinti dov’era quando, all’indomani del terremoto 1908, il piano Borzì stravolse la città nella ricostruzione? Non sono “accorintiano”, ma la realtà è che da un lato i TIR devono poter passare dal centro città, non essendoci altre vie (Tremestieri, e non certo solo per l’amministrazione attuale, è un fallimento). D’altra parte, va tutelata la salute e incolumità pubblica. In nessuna altra città d’Italia si permetterebbe ai mezzi pesanti di attraversare il centro nelle ore di punta … I Franza non ci stanno? Una loro legittima scelta, ma il business si fa dentro le regole della civiltà civile.

    0
    0
  6. Visto che ci siamo, vogliamo chiedere ad Accorinti dov’era quando, all’indomani del terremoto 1908, il piano Borzì stravolse la città nella ricostruzione? Non sono “accorintiano”, ma la realtà è che da un lato i TIR devono poter passare dal centro città, non essendoci altre vie (Tremestieri, e non certo solo per l’amministrazione attuale, è un fallimento). D’altra parte, va tutelata la salute e incolumità pubblica. In nessuna altra città d’Italia si permetterebbe ai mezzi pesanti di attraversare il centro nelle ore di punta … I Franza non ci stanno? Una loro legittima scelta, ma il business si fa dentro le regole della civiltà civile.

    0
    0
  7. CONDIVIDO parola per parola il pensiero di RENATO ACCORINTI, i FRANZA devono concordare gli orari con il sindaco di Messina. Solo chi non conosce l’economia siciliana, quella agricola in particolare delle province limitrofe al porto etneo, come Agrigento, Ragusa, Siracusa, Enna e la stessa Catania, non sa della forte domanda delle aziende a partire da Catania per ovvie ragioni, evitare i costi di un’autostrada lenta e pericolosa, gli incidenti sono frequenti, ridurre di 200 km il chilometraggio di andata e ritorno, quindi i costi annuali dell’automezzo. I FRANZA conoscono bene questa forte domanda e intendono soddisfarne una parte, la loro è una scelta economica mascherata per convenienza da ragioni politiche. DEVONO CONCORDARE GLI ORARI.

    0
    0
  8. CONDIVIDO parola per parola il pensiero di RENATO ACCORINTI, i FRANZA devono concordare gli orari con il sindaco di Messina. Solo chi non conosce l’economia siciliana, quella agricola in particolare delle province limitrofe al porto etneo, come Agrigento, Ragusa, Siracusa, Enna e la stessa Catania, non sa della forte domanda delle aziende a partire da Catania per ovvie ragioni, evitare i costi di un’autostrada lenta e pericolosa, gli incidenti sono frequenti, ridurre di 200 km il chilometraggio di andata e ritorno, quindi i costi annuali dell’automezzo. I FRANZA conoscono bene questa forte domanda e intendono soddisfarne una parte, la loro è una scelta economica mascherata per convenienza da ragioni politiche. DEVONO CONCORDARE GLI ORARI.

    0
    0
  9. Caro accorinti, sono d’accordo con te…no ponte, no navi, no macchine nel centro, no giacca e cravatta…bello vivere in t-shirt e con lo stipendio a fine mese sicuro…le persone non capiscono niente, non gli arriva la testa…pensa che in giro c’è gente così limitata che rischia la vita al lavoro per portare 4 lire a casa…stupidelli

    0
    0
  10. Caro accorinti, sono d’accordo con te…no ponte, no navi, no macchine nel centro, no giacca e cravatta…bello vivere in t-shirt e con lo stipendio a fine mese sicuro…le persone non capiscono niente, non gli arriva la testa…pensa che in giro c’è gente così limitata che rischia la vita al lavoro per portare 4 lire a casa…stupidelli

    0
    0
  11. Franco Caliri 4 Aprile 2015 12:05

    Non avevamo alcun dubbio che condividessi “parola per parola” i pensiero del tibetano.

    0
    0
  12. Franco Caliri 4 Aprile 2015 12:05

    Non avevamo alcun dubbio che condividessi “parola per parola” i pensiero del tibetano.

    0
    0
  13. Franco Caliri 4 Aprile 2015 12:23

    Il tibetano, in campagna elettorale, ha promesso di risolvere i problemi legati al traffico. Ad oggi, ha fatto solo parole. E’ evidente che i Franza, non avendo alcuna possibilità di fare business a Messina, vadano altrove. Non sono loro che si lamentano di questo, siamo noi che, in assenza di idee e di programmazione, ci lamentiamo di questa scelta.
    Ma che lo scalzo non ha alcuna capacità di programmare, lo vediamo giorno dopo giorno. Lui è il “puro” gli altri sono sporchi brutti e cattivi. Lui sa solo accusare quelli che c’erano prima, ma lui non ha fatto nulla di diverso da loro. Ha sistemato gli amici e gli amici degli amici, ma della città se ne infischia.

    0
    0
  14. Franco Caliri 4 Aprile 2015 12:23

    Il tibetano, in campagna elettorale, ha promesso di risolvere i problemi legati al traffico. Ad oggi, ha fatto solo parole. E’ evidente che i Franza, non avendo alcuna possibilità di fare business a Messina, vadano altrove. Non sono loro che si lamentano di questo, siamo noi che, in assenza di idee e di programmazione, ci lamentiamo di questa scelta.
    Ma che lo scalzo non ha alcuna capacità di programmare, lo vediamo giorno dopo giorno. Lui è il “puro” gli altri sono sporchi brutti e cattivi. Lui sa solo accusare quelli che c’erano prima, ma lui non ha fatto nulla di diverso da loro. Ha sistemato gli amici e gli amici degli amici, ma della città se ne infischia.

    0
    0
  15. non certo solo per l’amministrazione attuale
    George

    0
    0
  16. non certo solo per l’amministrazione attuale
    George

    0
    0
  17. Giunta determinata sulla questione tir….?
    No..determinati..nell’essere scarsi….
    io direi invece di essere determinati, nel definire le soluzioni da offrire agli imprenditori…e non trattasi di concordare orari..ma di infrastrutture…capito scienziati e discepoli del tibetano..?

    0
    0
  18. Giunta determinata sulla questione tir….?
    No..determinati..nell’essere scarsi….
    io direi invece di essere determinati, nel definire le soluzioni da offrire agli imprenditori…e non trattasi di concordare orari..ma di infrastrutture…capito scienziati e discepoli del tibetano..?

    0
    0
  19. …Almeno lui ci prova a far qualcosa, chi governava prima pensava solo a non calpestare i piedi delle famiglie potenti di Messina…

    0
    0
  20. …Almeno lui ci prova a far qualcosa, chi governava prima pensava solo a non calpestare i piedi delle famiglie potenti di Messina…

    0
    0
  21. Infatti determinata a non risolvere nulla è vero nessuna giunta è stata così determinata a non risolvere niente. O per meglio dire qualcosa l’ha risolta,allungare la fila dei disoccupati a messina,ma tanto a loro cosa gliene frega il loro stipendio non glielo toglie nessuno. Grazie tibetano di aver risolto tutti i problemi di Messina….Avanti con la flotta comunale,avendo i soldi per farla….

    0
    0
  22. Infatti determinata a non risolvere nulla è vero nessuna giunta è stata così determinata a non risolvere niente. O per meglio dire qualcosa l’ha risolta,allungare la fila dei disoccupati a messina,ma tanto a loro cosa gliene frega il loro stipendio non glielo toglie nessuno. Grazie tibetano di aver risolto tutti i problemi di Messina….Avanti con la flotta comunale,avendo i soldi per farla….

    0
    0
  23. quindi secondo vossia a Messina si campa con le parole dello scalzo.Invece di creare lavoro ,come fa un vero sindaco a Catania,Enzo Bianco,lei si accontenta delle chiacchiere e del degrado cittadino.Prosit!

    0
    0
  24. quindi secondo vossia a Messina si campa con le parole dello scalzo.Invece di creare lavoro ,come fa un vero sindaco a Catania,Enzo Bianco,lei si accontenta delle chiacchiere e del degrado cittadino.Prosit!

    0
    0
  25. non ci sorprende che lei è d’accordo.Lei campa ca pensione e non solo, e u tibetanu cu stipendio e chi ci importa di buddaci

    0
    0
  26. non ci sorprende che lei è d’accordo.Lei campa ca pensione e non solo, e u tibetanu cu stipendio e chi ci importa di buddaci

    0
    0
  27. fra poco catania si prende anche l’acqua del porto… ah ah ah. Non avete voluto il ponte? questi i risultati: nessun euro investito in città. accorinti perché non torni a insegnare e ti porti con te tutti gli incompetenti che formano la tua giunta?

    0
    0
  28. fra poco catania si prende anche l’acqua del porto… ah ah ah. Non avete voluto il ponte? questi i risultati: nessun euro investito in città. accorinti perché non torni a insegnare e ti porti con te tutti gli incompetenti che formano la tua giunta?

    0
    0
  29. uellicheceranoprima non pestavano i piedi ai potenti.
    renatino viene comandato abacchetta.
    george

    0
    0
  30. uellicheceranoprima non pestavano i piedi ai potenti.
    renatino viene comandato abacchetta.
    george

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x