“No porto di Tremestieri né rada San Francesco”. I Verdi chiedono di chiudere la città ai tir - Tempostretto

“No porto di Tremestieri né rada San Francesco”. I Verdi chiedono di chiudere la città ai tir

“No porto di Tremestieri né rada San Francesco”. I Verdi chiedono di chiudere la città ai tir

Tag:

lunedì 30 Marzo 2015 - 10:10

Raffaella Spadaro e Raffaele Scirocco appoggiano il Comitato La Nostra Città e attaccano il sindaco Accorinti, invitato a prendere una decisione drastica oppure a dimettersi

L’esposto in Procura un anno fa, ora l’appello all’Autorità nazionale anticorruzione. Saro Visicaro e il Comitato La Nostra Città non mollano la presa sul porto di Tremestieri e adesso hanno anche l’appoggio dei Verdi.

Visto che l’approdo a sud “è un fallimento conclamato” e che la rada San Francesco si trova lontana dai raccordi autostradali, al momento non esiste una soluzione per evitare il traffico dei tir in città. Anzi sì, secondo i Verdi, vale a dire quello di vietarlo.

“Che ne pensi – scrivono i Verdi al sindaco – di fare una vera ordinanza di emergenza e chiudere l'attraversamento della città ai tir e fare un accordo con le aree logistiche nazionali ed internazionali affinché il trasporto merci sia limitato alle strette ed esclusive necessità di Messina e dei messinesi? E soprattutto che ne pensi di dismettere finalmente l'approdo di Viale della Libertà? Messina ed i messinesi te ne sarebbero davvero grati”.

Raffaella Spadaro e Raffaele Scirocco si dicono “consapevoli che gli appelli resteranno inascoltati” e invitano il sindaco a dimettersi perché “non in grado di attuare il programma elettorale”. “In ogni caso – concludono – non saremo mai complici, con il nostro silenzio, dell' ennesimo tentativo di speculazione e di devastazione a discapito del nostro territorio, ovvero Tremestieri, Pace, ed affari tutti a sinistra. La politica affaristica, caro Renato, non è mai stata esclusiva della destra”.

20 commenti

  1. I verdi? Ma chi sono i verdi a Messina? Una, due persone?

    0
    0
  2. I verdi? Ma chi sono i verdi a Messina? Una, due persone?

    0
    0
  3. La fondatezza di una opinione non è data dal numero di coloro che ne sono promotori, ma dall’idea stessa.
    Lei mi ricorda Stalin, che, a chi gli riferì delle critiche del Vaticano,chiese quante divisioni avesse il Vaticano.
    La storia dimostrò che ad essere sconfitto furono Stalin ed il comunismo e che bastò un solo uomo, Karol Wojtyla, a sconfiggere quella triste e violenta ideologia.
    Indubbiamente, è una provocazione pesante dall’esito scontatamente negativo, ma qualcuno che non si arrende è di vitale importanza che ci sia.
    Il secondo approdo è, di fatto, morto e sepolto.
    Messina è ferma a 50 anni fa, preda di un immobilismo che reantino pensava, tronfio ed arrogante, di sconfiggere, ma da cui è stato sconfitto senza appello.
    George.

    0
    0
  4. La fondatezza di una opinione non è data dal numero di coloro che ne sono promotori, ma dall’idea stessa.
    Lei mi ricorda Stalin, che, a chi gli riferì delle critiche del Vaticano,chiese quante divisioni avesse il Vaticano.
    La storia dimostrò che ad essere sconfitto furono Stalin ed il comunismo e che bastò un solo uomo, Karol Wojtyla, a sconfiggere quella triste e violenta ideologia.
    Indubbiamente, è una provocazione pesante dall’esito scontatamente negativo, ma qualcuno che non si arrende è di vitale importanza che ci sia.
    Il secondo approdo è, di fatto, morto e sepolto.
    Messina è ferma a 50 anni fa, preda di un immobilismo che reantino pensava, tronfio ed arrogante, di sconfiggere, ma da cui è stato sconfitto senza appello.
    George.

    0
    0
  5. Giuseppe Secondo 30 Marzo 2015 12:44

    qualora i verdi non se ne fossero accorti, Messina è per sua posizione geografica la porta della Sicilia, attraverso cui passano le merci da e per l’isola. Tutta l’isola. Sarebbero anche così gentili da indicare dove far passare le suddette merci o credono che la realtà si uniformi alla loro fantasiosa e colorita (monocolore verde, in verità) visione del mondo?

    0
    0
  6. Giuseppe Secondo 30 Marzo 2015 12:44

    qualora i verdi non se ne fossero accorti, Messina è per sua posizione geografica la porta della Sicilia, attraverso cui passano le merci da e per l’isola. Tutta l’isola. Sarebbero anche così gentili da indicare dove far passare le suddette merci o credono che la realtà si uniformi alla loro fantasiosa e colorita (monocolore verde, in verità) visione del mondo?

    0
    0
  7. ecco una proposta !! almeno ogni tanto qualcuno qualche str….ta la tira fuori.

    0
    0
  8. ecco una proposta !! almeno ogni tanto qualcuno qualche str….ta la tira fuori.

    0
    0
  9. Se ci riferisce
    Ai voti politici i Verdi sono in pochi… ma se guardiamo gli interessi de
    La Società Civile siamo moltissimi. Cmq. I TIR devono andare fuori dalla città. Piaccia o meno a certi personaggi …

    0
    0
  10. Se ci riferisce
    Ai voti politici i Verdi sono in pochi… ma se guardiamo gli interessi de
    La Società Civile siamo moltissimi. Cmq. I TIR devono andare fuori dalla città. Piaccia o meno a certi personaggi …

    0
    0
  11. Visicaro & Co, poi chi assumerebbe gli equipaggi mandati a casa? Voi? Facile a parlare e suscitare malumori. Presentate progetti prima di scrivere caxxate

    0
    0
  12. Visicaro & Co, poi chi assumerebbe gli equipaggi mandati a casa? Voi? Facile a parlare e suscitare malumori. Presentate progetti prima di scrivere caxxate

    0
    0
  13. Oh….Finalmente una proposta sensata dei VERDI ambientalisti.. Il Sindaco dia una risposta coerente ai suoi amici, alla sua storia ed alla città.

    0
    0
  14. Oh….Finalmente una proposta sensata dei VERDI ambientalisti.. Il Sindaco dia una risposta coerente ai suoi amici, alla sua storia ed alla città.

    0
    0
  15. AAHHAHAAHH ch geni questi Verdi, ma si rendono conto di quello che dicono??

    0
    0
  16. AAHHAHAAHH ch geni questi Verdi, ma si rendono conto di quello che dicono??

    0
    0
  17. la pazzia non ha limiti. riaprite i manicomi

    0
    0
  18. la pazzia non ha limiti. riaprite i manicomi

    0
    0
  19. Un novello Macchiavelli, un novello Cavour od anche un modesto politico con un minimo di senso tattico capirebbe che inibendo il passaggio dei tir e delle auto dalla città di Messina la “palla” scottante della “continuità territoriale” passerebbe a Renzi, al governo centrale, alla Regione, a tutti quei poteri corrotti e cinici Nordocentrici che sino ad adesso hanno potuto contare sulla servile acquiescente SUD ditanza del popolo meridionale che accetta di farsi mettere masochisticamente i “tir in faccia” …ignorando che solo dal “blocco”dei tir…la questione stretto di Messina conquisterebbe la centralità nazionale che merita…ed emergerebbe così finalmente la logica assoluta INDISPENSABILITÀ e CONVENIENZA del ponte di MESSINA.

    0
    0
  20. Un novello Macchiavelli, un novello Cavour od anche un modesto politico con un minimo di senso tattico capirebbe che inibendo il passaggio dei tir e delle auto dalla città di Messina la “palla” scottante della “continuità territoriale” passerebbe a Renzi, al governo centrale, alla Regione, a tutti quei poteri corrotti e cinici Nordocentrici che sino ad adesso hanno potuto contare sulla servile acquiescente SUD ditanza del popolo meridionale che accetta di farsi mettere masochisticamente i “tir in faccia” …ignorando che solo dal “blocco”dei tir…la questione stretto di Messina conquisterebbe la centralità nazionale che merita…ed emergerebbe così finalmente la logica assoluta INDISPENSABILITÀ e CONVENIENZA del ponte di MESSINA.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007