Messina, crack Italgeo: scarcerati Micali e Barbera - Tempostretto

Messina, crack Italgeo: scarcerati Micali e Barbera

Alessandra Serio

Messina, crack Italgeo: scarcerati Micali e Barbera

sabato 08 Aprile 2017 - 08:01

Dopo una settimana di domiciliari torna libero l'imprenditore a capo della Tecnogeo, non più attiva, coinvolto nell'indagine sulla bancarotta della Italgeo. Attese le decisioni anche per gli altri indagati.

Tornano in libertà l'ingegnere Claudio Barbera e l'imprenditore Aurelio Micali, andati ai domiciliari venerdì scorso nell'ambito dell'indagine sulla bancarotta della Italgeo, l'impresa di Giuseppe Barbera dichiarata fallita nel 2015 dal Tribunale. I due sono stati scarcerati dal Gip Salvatore Mastroeni, lo stesso che ne aveva disposta la custodia.

All'interrogatorio di garanzia, assistito dall'avvocato e Valter Militi, Micali aveva risposto spiegando i rapporti tra la propria impresa e quella di Barbera.. Rapporti economici ordinari tra due società diverse e non collegate tra di loro, peraltro risalenti nel tempo.

Due giorni fa, invece, era toccato al patron della Italgeo, Giuseppe Barbera, comparire davanti al Giudice Mastroeni per essere interrogato. Anche lui, difeso dagli avvocati Aldo Lombardo e Lori Olivo, ha scelto di parlare, fornendo la propria versione dei fatti.

Attende ancora l'esito della propria richiesta al giudice l'imprenditore Antonino Scopelliti, mentre Alessandro Gianfranco ha preferito appellarsi direttamente al Tribunale della Libertà, che si occuperà del caso tra qualche giorno.

Alessandra Serio

Leggi anche: la chisura delle indagini

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007