Gianni Bonina presenta "Un cuore per la signora Chimento" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Gianni Bonina presenta “Un cuore per la signora Chimento”

Redazione

Gianni Bonina presenta “Un cuore per la signora Chimento”

venerdì 13 Novembre 2020 - 07:50

Gianni Bonina, autore del romanzo "Un cuore per la signora Chimento", sarà intervistato dal giornalista culturale Camillo Scaduto

Venerdì 13 novembre, alle 19.00, è in programma una diretta Facebook nella pagina di Libreria Interno95: Gianni Bonina, autore del romanzo Un cuore per la signora Chimento (Marlin editore), sarà intervistato dal giornalista culturale Camillo Scaduto. Si tratta di un evento organizzato dalla Libreria assieme alla testata “LuciaLibri” e a “Le pagine chiare”.

Lo scrittore catanese Gianni Bonina è firma culturale di numerose testate, oltre che autore di romanzi e saggi, compreso un memorabile Tutto Camilleri. 

cuore per la signora Chimento, romanzo di Gianni Bonina

La storia

Una somiglianza con Robert De Niro, una moglie andata via troppo presto, un rapporto ambivalente con il figlio ventenne. Una professione di giornalista alimentata dalla pericolosa tendenza a non voltarsi dall’altra parte dinanzi agli abusi del potere. Lui è Natale Banco e un incontro con una persona riemersa dal passato lo spingerà a indagare su un pasticciaccio brutto di mafia, sanità e politica. Un labirinto nel quale Natale non si perde. Esiste una giustizia, malgrado tutto, e lui la persegue.

C’è il giallo. C’è la scrittura elegante. C’è l’analisi del potere e di una sanità collusa con la mafia. C’è la forza intrinseca della letteratura in una Catania ambigua, vissuta in modo ambivalente, amata ma anche a tratti detestata. Una riflessione, tra le pieghe, sulla Sicilia e forse sull’Italia, nel romanzo di Bonina, ma anche un’indagine serrata su un mondo cinico fra trapianti d’organi, stent cardiaci scaduti e potenti che pretendono l’impunità.

Le parole dell’autore

“Proprio a Catania si è avuto un caso di stent scaduti da cui è derivato un procedimento giudiziario. Ma nell’inchiesta condotta dal giornalista Natale Banco è stato fatto di peggio. Molto peggio. Tutto naturalmente frutto di fantasia, anche quando qualche riferimento possa apparire reale” precisa Gianni Bonina che, da scrittore, mescola realtà e invenzione per trasformare i fatti e le ricostruzioni in qualcosa di più universale e avvincente.

“Se proprio dovessi indicare un genere, parlerei di thriller sociale, nel presupposto – perché no – che ogni crimine sia perpetrato in nome collettivo e non sia che il risultato di colpe sociali, comuni” aggiunge Bonina.

Eventi drammatici ed elementi introspettivi

Un cuore per la signora Chimento è ricco d’atmosfere dense di fantasmi della memoria. Il tutto senza far perdere l’attenzione per un giallo narrativo dove emerge il male: la spietatezza e il cinismo di chi specula su chi è più fragile, sotto l’ombra della mafia.

Umanità, pietas e intelligenza analitica guidano il personaggio al centro del romanzo. Bonina sviluppa il racconto avvalendosi di una scrittura ricca di ritmo, e complessa sul piano psicologico, che appassiona il lettore facendolo penetrare nel ventre di una Catania avvelenata dal malaffare. Le complicità dei potenti e il traffico illecito degli organi umani svelano al protagonista il profilo di una società dominata da classi dirigenti spietate e che ambirebbero a essere intoccabili.

Il ruolo del giornalismo

I volti opprimenti del potere sono in primo piano, nel romanzo, ma l’autore affida al giornalismo l’occasione per riscattarsi dalle connivenze e contribuire al prevalere, inatteso, della giustizia. Non mancano i dettagli poetici, come la passione del protagonista nel fotografare l’Etna e i suoi quotidiani mutamenti o le descrizioni realisticamente amare, ma anche poetiche, con le quali Bonina raffigura la “sua” Catania. Lo scrittore ha creato personaggi seriali destinati a rimanere nel tempo. Questo romanzo è infatti legato a quello precedente, Morte a debito, così come al primo della serie, Cronaca di Catania.

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x