Attesa insostenibile alla fermata, 79 preso d'assalto. Sul posto la Polizia - Tempostretto

Attesa insostenibile alla fermata, 79 preso d’assalto. Sul posto la Polizia

Francesca Stornante

Attesa insostenibile alla fermata, 79 preso d’assalto. Sul posto la Polizia

lunedì 06 Agosto 2018 - 16:54

E' accaduto nel pomeriggio ad uno dei bus della linea 79. La carenza di autisti sta provocando disagi e disservizi, a pagarne le spese sono gli utenti ma anche gli autisti in servizio che diventano bersaglio incolpevole delle ire dei cittadini

Un bus bloccato in mezzo alla strada e preso d’assalto dalla gente rimasta ferma per troppo tempo alla fermata. E’ accaduto oggi pomeriggio intorno alle 15 sul viale Giostra ad un bus Atm della linea 79, gli utenti inferociti per le lunghissime attese alla fermata sono andati in escandescenze quando si sono trovati a non poter quasi salire a bordo perché troppo pieno. L’autista si è trovato costretto a chiedere l’intervento della Polizia che giunta sul luogo ha placato gli animi e ha consentito all’autista di rimettere in marcia il mezzo, scortandolo fino a Granatari.

Le conseguenze più pesanti delle criticità nell’assetto del personale ATM iniziano a farsi sentire. Già in queste settimane c’erano stati i primi episodi che avevano visto protagonisti incolpevoli gli autisti dell’Azienda Trasporti bersaglio inevitabile delle lamentele degli utenti che si sono trovati progressivamente a fare i conti con un servizio che sta peggiorando nonostante i tanti sforzi che si continuano a fare a suon di straordinari per evitare di fermare troppi bus. Ma la situazione è critica.

Per esempio oggi, su quattro bus che avrebbero dovuto coprire la linea 79, quelli in servizio erano solo due per carenza di personale. Ancora peggio, per esempio, quello che è accaduto all’81 che porta a Ponte Gallo e che dunque collega la riviera nord in questo periodo meta di vacanzieri e messinesi che si spostano nelle residenze estive: oggi in servizio solo un bus su tre a coprire questa linea.

Sono gli effetti inevitabili della carenza di autisti di cui tanto si è parlato in questo primo mese di amministrazione De Luca. Un episodio che oggi dovrebbe far riflettere ulteriormente alla luce del blitz notturno del primo cittadino che ha annunciato ulteriori rimodulazioni e cambiamenti (VEDI QUI).

Intanto il dato certo è che ogni giorno, ormai da qualche settimana, saltano tra le 15 e le 25 corse per carenza di personale e la gente rimane sempre più tempo in attesa alle fermate. Lo stesso sta accadendo con il servizio di Torri Morandi, dove oggi i sindacati hanno chiesto di eliminarlo piuttosto che mantenerlo in queste condizioni (VEDI QUI) in cui si creano continui disservizi agli utenti mettendo gli autisti e i lavoratori Atm nel mirino delle comprensibili ire dei cittadini.

Francesca Stornante

Tag:

Un commento

  1. Segno che le persone hanno iniziato ad utilizzare assiduamente il servizio ATM. Ma perché bisogna per forza sfasciare quel poco che funziona? Dannata arroganza.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007