Seminario dell'Apq "Giovani protagonisti di sé e del territorio" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Seminario dell’Apq “Giovani protagonisti di sé e del territorio”

Seminario dell’Apq “Giovani protagonisti di sé e del territorio”

martedì 18 Ottobre 2011 - 22:33
Seminario dell’Apq “Giovani protagonisti di sé e del territorio”

Si è svolto Martedì sera alla Camera di Commercio di Messina il seminario sul programma rivolto ai “Giovani protagonisti di sé e del territorio”. Scuole e enti seduti al tavolo per individuare “idee innovative e azioni concrete”

Si è svolto ieri sera intorno alle 19.00 nella sala Consulta della Camera di Commercio di Messina, il seminario sull'Accordo di Programma Quadro denominato “giovani protagonisti di sé e del territorio” che raccogliendo numerosi partner nel territorio Messinese e della Provincia ha organizzato corsi e attività di formazione rivolti ai giovani delle scuole.

L'incontro che ha avuto come fine quello di raccogliere le esperienze maturate dopo un anno di lavoro, si è svolto alla presenza dei rappresentanti dei partner coinvolti e delle istituzioni che hanno contribuito alla realizzazione del progetto formativo.

Il tutto è stato coordinato dall'avvocato Giuseppe Salpietro in veste di Responsabile delle attività del progetto presso la Camera di Commercio che ha moderato gli interventi e introdotto i temi del seminario.

“Siamo qui per continuare a sostenere il percorso del Apq che da un anno ha come obiettivo quello di mettere in contatto il mondo dei giovani con quello del lavoro” ha dichiarato.

Il progetto ha contato l'adesione di più 14 partner tra numerose scuole di Messina e Provincia e enti di formazione che svolgono un ruolo attivo tra i giovani e in tutto il territorio provinciale come per esempio l'Ecap e il Conservatorio Corelli. Tra le scuole ha svolto il ruolo di capofila del progetto l'istituto "Antonello" di Messina, rappresentanto dalla Professoressa Elvira D'Orazio che ha parlato a lungo dei dettagli della realizzazione dell'attuazione del progetto:

“Il progetto che ha ottenuto fondi dalla Regione e dall'Europa fino a 750.000 euro in due anni, è riuscito a costruire un network di enti e di scuole del territorio provinciale, che è stato capace di sostenere l'impegno formativo richiesto”.

E ancora ha continuato riconoscendo e puntualizzando l'assolutà positività dei risultati fin qui ottenuti, sottolineando l'importanza che essi vengano riconosciuti e pubblicizzati. “Questa iniziativa deve essere considerata ancora più importante alla luce del momento economico in cui è senz'altro difficile ottenere finanziamenti, i quali se vengono dati provano tutta la bontà del progetto”.

Il Dirigente Scolastico ha inoltre sottolineato che il progetto ha coinvolto non solo centinaia di studenti per ogni scuola ma anche le famiglie di questi. Per non parlare delle istituzioni come l'Ente Fiera rappresentato dal Commissario D'Amore presente in sala, che ha fornito importanti spazi e di professionisti e esperti che hanno fornito la loro competenza nei i corsi.

Alcuni di questi corsi, effettuati dall'istituto Copernico di Barcellona P.G. Sono stati presentati attraverso un video realizzato per l'occasione che mostrava il backstage del lavoro degli studenti, tra corsi di tiro all'Arco e di recitazione.

Le attività del programma hanno toccato anche temi importanti quali quello della legalità edel multucultarismo.

L'obiettivo che si è posti è stato quello di un'occasione di crescita, anche attraverso la sperimentazione e scelte coraggiose.

La conclusione della serata è stata affidata al Presidente della Camera di Commercio ragionier Antonino Messina che ha affermato come sia stato ambizioso e interessante questo progetto che ha mirato a coadiuvare le scuole nel compito difficile della formazione dei giovani. Un compito che è reso più difficile dalla mancanza di lavoro che costringe questi giovani a guardare e trovare la loro strada altrove: “In definitava sono contento di aver contribuito al progetto, che spero possa essere un'importante occasione per far riscoprire le ricchezze che il nostro territorio può offire”. Anche se non c'è lavoro, il nostro patrimonio non è certo da buttare insomma, ci sono prospettive di investimenti e di economia. In sala erano presenti di passaggio anche alcuni imprenditori Russi che il Presidente della Camera di Commercio ha voluto invitare a partecipare. Degno di nota anche l'intervento del presidente del Parco dei Nebrodi Antonio Ferro che ha espresso la volontà di essere parte nel progetto di valorizzazzione territoriale.

Il seminario si è concluso con l'augurio per il prossimo anno che il progetto possa continuare per la strada tracciata finora, mantenendo attivi i contatti tra le varie realtà del territorio per continuare a dare formazione e un'occasione di futuro ai giovani di tutta la provincia.

Alla fine dell'incontro il programma è continuato con l'evento “Metti una sera in S…Cena”, che ha offerto ai partecipanti ristoro con degustazioni, musica e teatro.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007