Appello Gettonopoli, le difese: non ci sono reati - Tempostretto

Appello Gettonopoli, le difese: non ci sono reati

Alessandra Serio

Appello Gettonopoli, le difese: non ci sono reati

giovedì 06 Dicembre 2018 - 00:58
Appello Gettonopoli, le difese: non ci sono reati

Prosegue il processo di secondo grado ai consiglieri comunali della scorsa legislatura condannati per i lavori lampo delle commissioni consiliari. Ieri hanno parlato i difensori.

E' andata ai difensori, ieri, la parola al processo d'appello sulla così detta Gettonopoli. Una lunga udienza, interrotta solo per osservare un minuto di silenzio, quando è arrivata la notizia della morte del professore Vincenzo Scalisi, emerito dell'Università di Messina. 

La Corte ha ascoltato gli avvocati della difesa, come quelle di Libero Gioveni (al quale viene contestato un unico episodio e non relativo alle presenze lampo e per il quale lo stesso Procuratore generale ha chiesto l'assoluzione) e Piero Adamo. Tutti hanno puntato soprattutto su una questione fondamentale: per quanto il funzionamento dei lavori delle commissioni consiliari sia da riverdere, per quanto intascare il gettone di presenza per sedute quanto meno poco utili e a volte "lampo", possa essere sbagliato o riprorevole, in realtà il reato penale contestato dalla Procura non c'è.

La linea dei difensori, quindi, è incentrata su questioni puramente tecniche di diritto, e che mettono in luce alcuni punti di illogicità e contraddittorietà della sentenza di primo grado.

Ieri ha parlato anche l'avvocato Carlo Taormina, difensore dell'ex consigliere comunale Santi Daniele Zuccarello – una delle posizioni più contestate, almeno a livello politico, ed anche il suo intervento è stato dello stesso tenore. "Il sistema va certamente rivisto", ha detto Taormina "ma il reato non c'è". 

Si torna in aula il prossimo 12 dicembre e se gli altri difensori concluderanno, e il Procuratore Generale non vorrà replicare, i giudici potrebbero riunirsi in camera di consiglio per la sentenza. 

Leggi qui LE RICHIESTE DELL'ACCUSA

Tag:

COMMENTA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007