Gli auguri di Anna Rita Mancuso, responsabile P.O. e Politiche di genere della Uiltec Calabria - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Gli auguri di Anna Rita Mancuso, responsabile P.O. e Politiche di genere della Uiltec Calabria

Elisabetta Marcianò

Gli auguri di Anna Rita Mancuso, responsabile P.O. e Politiche di genere della Uiltec Calabria

giovedì 31 Dicembre 2020 - 17:47

"Ci auguriamo di continuare a sognare per la nostra terra un presente e un futuro all’altezza delle sue risorse e bellezze umane, culturali, naturali"

Ci apprestiamo a salutare il 2020 con le sue tante ombre, le zone rosse, il periodo nero del lock down “annus horribilis” come lo ha definito il nostro Segretario Generale Uiltec Paolo Pirani. Un anno pandemico che ci ha segnato (e forse in-segnato?) a livello relazionale, sociale, economico. Lo è stato particolarmente per la nostra regione.” A dichiararlo Anna Rita Mancuso, responsabile P.O. e Politiche di genere della Uiltec Calabria.

Realtà calabrese

Il COVID ci ha messo davanti a quanto già sapevamo certo. Ma con più chiarezza abbiamo guardato alla realtà economica della Calabria. Alla condizione della nostra Sanità, “terra di nessuno” dove anche lo Stato alza le mani, che priva i calabresi del loro fondamentale diritto alla salute. Abbiamo guardato le tante contraddizioni, le tante disuguaglianze, compreso il Digital Divide che aumenta la distanza tra cittadini e tra aree del Paese. Alla fine di questo anno, vogliamo anche gettarci alle spalle le lamentele, i piagnistei e guardare avanti al nuovo.”

Futuro importante

Cosa augurare come P.O. UILTEC Calabria? Cosa augurarci per il 2021? Ci auguriamo, prima di tutto, di continuare, in maniera ostinata, a sognare per la nostra terra un presente e un futuro all’altezza delle sue risorse e bellezze umane, culturali, naturali. Che tutta la comunità civile calabrese si attivi facendo rete, costruendo legami per uno scambio di idee, progetti e -perché no -anche “per indignarsi”, come sottolinea il nostro Segretario Generale Pierpaolo Bombardieri, davanti a omissioni, assenze, scelte inadeguate per il Sud.”

Questo nuovo anno ci porti una classe politica più attenta, più sensibile ai temi del Green. Della blue economy, della sostenibilità che affronti il problema dei rifiuti e del loro riciclo, dell’inquinamento delle acque, dei depuratori, dei trasporti. Ci attendiamo che possa concretizzarsi anche nei nostri paesi, nelle nostre città quel Patto dei Sindaci per delle Smart cities che abbiano al centro dei loro programmi l’Agenda 2030 per uno sviluppo sostenibile.”

Che il nuovo anno svegli ogni pigrizia e porti tanto spirito di iniziativa per progettare e utilizzare ogni spicciolo dei fondi europei, spesso giacenti e inutilizzati. Che la politica possa riscoprire la ricchezza dell’artigianato calabrese e lo consideri risorsa da sostenere e incentivare: i tessuti di ginestra, la ceramica, il bergamotto.”

Ci auguriamo che il nuovo anno sia un anno rosa dunque, in tutti i sensi. Che faccia riscoprire il ruolo prezioso delle donne nella società, nell’ideazione e nella progettazione delle Smart Cities. Lo sguardo, l’attenzione femminile ai dettagli può dire e dare molto alla realizzazione di ambienti umani più sostenibili, più vivibili. Ci auguriamo che si vada oltre la retorica della valorizzazione della donna nei discorsi e si abbia il coraggio di ascoltarle.”

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x