Il 202° Anniversario della fondazione del Corpo della Polizia Penitenziaria - Tempostretto

Il 202° Anniversario della fondazione del Corpo della Polizia Penitenziaria

Redazione

Il 202° Anniversario della fondazione del Corpo della Polizia Penitenziaria

giovedì 11 Luglio 2019 - 07:48
Il 202° Anniversario della fondazione del Corpo della Polizia Penitenziaria

Alla presenza delle Autorità cittadine, civili, militari e religiose si è svolto il 202° Anniversario di Fondazione del Corpo della Polizia Penitenziaria presso il cortile esterno della Casa Circondariale di Gazzi.

Quest’anno si è dato vita ad una celebrazione che ha visto uno svolgimento secondo il protocollo istituzionale dando anche spazio ad un piacevole momento musicale a cura del Liceo “E. Ainis”. Le giovani eccellenze, guidate dai professori MuscolinoPappalardo e Urso hanno dato il via alla cerimonia con il solenne Inno nazionale. La cerimonia è stata organizzata in collaborazione con l’Associazione culturale D’aRteventi, con il suo direttore artistico, Daniela Ursino.

La parte istituzionale che ha visto la lettura dei messaggi del Capo di Stato, Sergio Mattarella, del Ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede e del Capo del Dipartimento, Francesco Basentini. In seguito l’intervento del Comandante di Reparto, Antonella Machi’ e l’indirizzo di saluto del Direttore dell’Istituto, Angela Sciavicco .

Successivamente, dopo la consegna di un riconoscimento al personale, la cerimonia si è conclusa con un’esibizione musicale del coro dei giovani allievi del Liceo. A seguire i versi dell’attore messinese della Compagnia della Fortezza, Pippo Venuto e del piccolo attore Paolo Arigo’. Il giovanissimo, di dieci anni, ha intrapreso, da esterno, un percorso teatrale presso l’Istituto di Gazzi con il Progetto “Teatrali, percorsi d’integrazione e libertà “.

Il progetto di integrazione


Il Progetto, vede quotidianamente al fianco di tutte le attività il Corpo della Polizia Penitenziaria anche con la squadra della MOF. Una collaborazione quotidiana, svolta con grande partecipazione e dedizione portando avanti anche il ruolo di trattamento rieducativo dei detenuti.
Alla fine della manifestazione il piccolo Paolo e l’aiuto regia Antonio Previti, hanno consegnato, da parte dell’Accademia di teatro “On stage”, al Comandante, Antonella Machì e al Direttore, Angela Sciavicco dei giochi per i bambini presenti nell’Istituto.

Apertura alla città

Ancora una volta, la Casa Circondariale si è aperta alla città, in questa edizione della Festa del Corpo. Infatti, questa giornata di festeggiamento ha visto la presenza di ospiti esterni. Di buon livello l’esibizione di canto di 37 ragazzi del Liceo “E. Ainis” che grazie alla disponibilità del dirigente scolastico, Elio Parisi e dei loro docenti, hanno allietato gli ospiti della manifestazione. Inoltre, attraverso le parole significative di Giuseppe, hanno espresso l’importanza di essere stati coinvolti in una manifestazione istituzionale. Anche se può sembrare strano, un luogo così particolare può essere fucina di tanta bellezza, proprio come costantemente sta avvenendo attraverso il percorso teatrale che ha portato alla realizzazione del teatro “Piccolo Shakespeare”all’interno dell’Istituto.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007