D’Uva: “Decreto Cultura fermo da 3 anni. L’ex area militare di Campo Italia resta abbandonata” - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

D’Uva: “Decreto Cultura fermo da 3 anni. L’ex area militare di Campo Italia resta abbandonata”

D’Uva: “Decreto Cultura fermo da 3 anni. L’ex area militare di Campo Italia resta abbandonata”

sabato 05 Marzo 2016 - 08:29
D’Uva: “Decreto Cultura fermo da 3 anni. L’ex area militare di Campo Italia resta abbandonata”

Il deputato del Movimento 5 Stelle lamenta l’inerzia del Governo. L’area di Campo Italia potrebbe diventare un centro artistico e culturale

“A Messina esiste un’area, in Contrada Campo Italia, che potrebbe essere utilizzata come centro associativo per giovani artisti italiani e stranieri ma che, invece, per i soliti ritardi burocratici del Governo, è lasciata senza futuro. Ecco perché continuiamo a chiedere ai vertici di attivarsi e ridare cultura anche al Sud, ma come sempre loro fanno orecchie da mercante”. Francesco D’Uva, PortaVoce del MoVimento 5 Stelle ed esponente della Commissione Cultura, commenta così l’impasse del Governo sulla possibilità di utilizzare caserme dismesse e scuole militari come centri associativi e culturali.

All’interno del Decreto Cultura i 5 Stelle hanno presentato un emendamento, approvato dal Governo, che ha l’obiettivo di trasformare aree inutilizzate e fatiscenti in poli culturali. Entro 60 giorni da quell’approvazione, il Governo avrebbe dovuto emanare un decreto legislativo per definire l’utilizzo di questi beni.

“A distanza di tre anni – commenta il PortaVoce – è ancora tutto fermo. Vorremmo capire come mai considerando che il Ministero della Difesa ha già individuato gli immobili e le aree da trasformare. Una di queste proprio nella nostra città, in una zona addestrativa e di deposito munizioni di Campo Italia. Insomma, che il Ministero dei Beni Culturali si attivi e non lasci ancora una volta il Sud nelle mani di nessuno”.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007