Pasquale Barreca promosso a Vicario del Questore di Ancona - Tempo Stretto

Pasquale Barreca promosso a Vicario del Questore di Ancona

Pasquale Barreca promosso a Vicario del Questore di Ancona

giovedì 18 Giugno 2015 - 09:20
Pasquale Barreca promosso a Vicario del Questore di Ancona

Dal luglio 2012 ad oggi, Pasquale Barreca ha ricoperto l’incarico di Capo di Gabinetto del Questore di Messina. Dal prossimo 22 giugno, andrà a svolgere le funzioni di Vicario del Questore nella sede capoluogo di regione delle Marche.

Pasquale Barreca, Primo Dirigente della Polizia di Stato ed attuale Capo di Gabinetto della Questura di Messina, è stato nominato dal Capo della Polizia, Vicario del Questore di Ancona.
L’importante nomina rappresenta un ulteriore riconoscimento per un funzionario della Questura di Messina che, dal 22 giugno, andrà a svolgere le funzioni di Vicario del Questore nella sede capoluogo di regione delle Marche.
Pasquale Barreca, laureato in Giurisprudenza ed in Scienze delle Pubbliche Amministrazioni, è entrato nel ruolo dei funzionari della Polizia di Stato nel 1989 e, dopo aver frequentato il Corso di Formazione presso l’Istituto Superiore di Polizia, è stato assegnato nel 1990 alla direzione del Commissariato di P.S. di Orgosolo (NU).
Nel 1991 è stato nominato dirigente dell’istituendo Commissariato distaccato di P.S. di Taurianova (RC) dove ha prestato servizio sino al 1993, data in cui ha assunto la direzione della Squadra di Polizia Giudiziaria ed Investigativa della Divisione Anticrimine di Reggio Calabria.
Dal novembre del 1994 ha prestato sevizio in questa provincia presso la Divisione Polizia Anticrimine, dapprima quale responsabile della Sezione Misure di Prevenzione e, successivamente, sino al 1996, quale temporaneo reggente della stessa. Ha assunto quindi la direzione dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico e, contestualmente, dell’Ufficio Scorte, dell’Ufficio Servizi di Istituto e della Sez. Motorizzazione.
Pasquale Barreca dal 1° giugno 2000 ha diretto il Commissariato sezionale cittadino “Duomo” e, successivamente, il Commissariato distaccato di P.S. di Milazzo (ME). Nel 2003 è stato nominato dapprima Vice Dirigente e poi temporaneo reggente della Divisione Gabinetto, per assumere poi, nel 2007, la direzione del Commissariato distaccato di P.S. di Taormina (ME).
Promosso Primo Dirigente della Polizia di Stato, dopo la frequenza del relativo corso di formazione, a decorrere dal gennaio 2010 sino al mese di luglio del 2011, ha diretto il Commissariato distaccato di P.S. di Lamezia Terme (CZ) per assumere successivamente il comando dell’ XI Reparto Mobile di Palermo.
Dal mese di luglio 2012 ad oggi ha ricoperto l’incarico di Capo di Gabinetto del Questore di Messina.
L’attività professionale del dott. Barreca è stata costellata anche da importanti successi nella lotta alla criminalità organizzata, in particolar modo durante la direzione dei Commissariati distaccati di P.S. impegnati su tale fronte, quali quello di Taurianova e di Lamezia Terme, come testimoniano il consenso ed il plauso ricevuto dalla società civile, dalle Istituzioni e dalle organizzazioni antimafia.
Numerosi i riconoscimenti premiali concessi dal Capo della Polizia e le pubbliche benemerenze rilasciate rispettivamente dalla Commissione Straordinaria del Comune di Taurianova – istituita nel giugno 1991 in occasione dello scioglimento di quel Consiglio Comunale per infiltrazioni mafiose -, dal Sindaco di Milazzo e da quello di Taormina.
Al brillante funzionario vanno il plauso e gli affettuosi auguri di buon lavoro del Questore e dei colleghi della Questura di Messina.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007