Incidente mortale. Messina piange Olga Cancellieri - Tempostretto

Incidente mortale. Messina piange Olga Cancellieri

Redazione

Incidente mortale. Messina piange Olga Cancellieri

giovedì 11 Novembre 2021 - 09:50

Era una delle anime principali del comitato Addiopizzo

Il Comitato Addiopizzo Messina in tutte le sue componenti, soci, simpatizzanti, ufficio legale, esprime incredulità, sgomento e rabbia per la perdita improvvisa e violenta della vice presidente, avv. Olga Cancellieri.

“Olga ha impresso, con la sua passione, grinta e voglia di cambiare il mondo, un rinnovato slancio alle attività legali ed associative di Addiopizzo. Coordinatrice dell’ufficio legale di Addiopizzo, ha impostato e reso efficace il lavoro della nostra associazione antiracket nei principali processi di mafia. Con la sua forza di volontà ed allegria ha trascinato il consiglio direttivo di cui era la vice presidente a riprendere le attività associative dopo il lockdown del 2020. Proprio in queste ultime settimane stava lavorando su nuove attività da proporre alla città per contribuire a diffondere la cultura della legalità, della solidarietà e della giustizia sociale. Tutte le socie e i soci, i simpatizzanti ed i legali di Addiopizzo si stringono a Salvo ed ai loro due bambini in questo momento di smarrimento e dolore”.

Sconcerto anche da parte di Articolo Uno Messina, per bocca della deputata Maria Flavia Timbro e del segretario provinciale Domenico Siracusano.

“Con Olga tante e tanti di noi sono cresciuti, altre compagne e altri compagni ci hanno visto crescere e maturare. La passione e l’amore per la politica è stata la cifra di una generazione che alla fine degli anni ’90 nella Sinistra Giovanile, nelle Circoscrizioni e poi nella dialettica del Partito, i Democratici di Sinistra, si è cimentata e forgiata. Di quella generazione, Olga, come militante, come attivista, come dirigente è stata sempre in prima linea. Con determinazione, con entusiasmo ha sempre combattuto per le sue idee mettendole sempre davanti al proprio interesse. Ragazza e poi donna ha saputo declinare la questione di genere in maniera innovativa, protagonista come responsabile femminile in una delle ultime Segreterie
provinciali dei Ds.

Ci mancheranno i suoi interventi, il tono acuto di alcuni passaggi, la forza nell’aggredire le questioni più spinose puntando dritto al cuore del problema. La crisi della politica e dei partiti organizzati, l’ha spinta verso nuove prospettive di impegno. Il suo attivismo nel movimento antimafia, con un ruolo di direzione e di coordinamento dell’Ufficio Legale, di Addiopizzo Messina racconta della sua volontà di esserci ancora, di incidere sulle dinamiche distorte del nostro territorio, di dare un proprio contributo al cambiamento anche attraverso la professione di avvocata. Ma Olga era tanto di più. Ci fermiamo alla soglia della sfera privata, dove i dolore si fa insopportabile e rispetto al quale ogni parola è vana e sprecata se non la nostra vicinanza che è vera e sincera”.

Articoli correlati

Tag:

Un commento

  1. Olga continuerà a vivere nei nostri cuori e nei nostri pensieri per la passione politica e per il profondo senso di giustizia che hanno informato la sua vita e tutti quei rapporti umani che testimoniano oggi il senso di smarrimento e di dolore perchè quella vita non è pù tra noi. Un’ esistenza travolta da un tragico destino, pronta a sfidare tutte le ingiustizie del mondo ma non la morte.
    .

    3
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007