Il sorriso di Martina sui volti dei pazienti che hanno ricevuto il trapianto - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Il sorriso di Martina sui volti dei pazienti che hanno ricevuto il trapianto

Il sorriso di Martina sui volti dei pazienti che hanno ricevuto il trapianto

giovedì 07 Luglio 2011 - 12:38

Le operazioni di espianto sono state eseguite ieri notte al Policlinico, questa mattina invece i trapianti all’Ismett di Palermo e al civico di Catania. Donati polmoni, fegato, un rene e le cornee. Indagato il ragazzo alla guida della mini. A coordinare le indagini la dott.ssa Alessia Giorgianni

Martina ha smesso di respirare, ma qualcun altro, proprio in questi istanti, grazie a lei potrà tornare a sorridere alla vita. L’operazione di espianto degli organi della sedicenne di Rometta Marea, investita mortalmente nella notte tra martedì e mercoledì lungo la SS113 che attraverso il centro tirrenico, è stata effettuata ieri notte al Policlinico di Messina. Le due équipe chirurgiche – provenienti dall’Ismett di Palermo e dal civico di Catania – hanno espiantato gli organi al Policlinico in sinergia con il dott. Salvatore Micalizzi, la dott.ssa Olivia Penna e la dott.ssa Enza La Monaca dell’ Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione. L’espianto delle cornee è stato invece effettuato dal dott. John Trombetta dell’Unità Operativa di oculistica del Policlinico Universitario. Tutto con il “Coordinamento donazione Trapianti d’Organi e Tessuti” dell’Azienda Ospedaliera Universitaria, di cui è responsabile il dott. Francesco Puliatti. Fegato, polmoni e un rene di Martina sono stati destinati all’Ismett di Palermo, le cornee alla banca degli occhi di Palermo, mentre l’altro rene al Civico di Catania.

La procura ha intanto aperto un’inchiesta per accertare le cause dell’incidente: a coordinare le indagini la dott.ssa Alessia Giorgianni. Al momento nel fascicolo risulta iscritto, con l’accusa di omicidio colposo, solo il ragazzo di Villafranca Tirrena alla guida della Mini che ha centrato in pieno Martina mentre attraversava la strada insieme ad un amico, uscito indenne. La ragazzina è stata urtata facendo un balzo di almeno10 metri. A coordinare le indagini la dott.ssa Giorgianni. (ELENA DE PASQUALE)

Tag:

Un commento

  1. Non Condivido. Da padre non si può accettare che i sacrifici di una vita, le speranze, le aspirazioni vengano spazzate in un attimo da un cretinetto di 23 anni ++++++++++++ mega risarcimento alla famiglia di Martina sono il minimo della pena da infliggere, che dev’essere un precedente legislativo.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007