A Villafranca il nuovo Prg. Cavallaro: “Passaggio da identità industriale a turistico-commerciale” - Tempostretto

A Villafranca il nuovo Prg. Cavallaro: “Passaggio da identità industriale a turistico-commerciale”

Redazione Tirreno

A Villafranca il nuovo Prg. Cavallaro: “Passaggio da identità industriale a turistico-commerciale”

martedì 28 Febbraio 2017 - 17:14

E’ stato presentato questa mattina in consiglio comunale lo Schema di Massima del nuovo Piano Regolatore Generale. Obiettivo principale dello strumento, redatto dall'Ufficio di Piano, il passaggio da un identità industriale a un identità turistico – commerciale.

E’ stato presentato oggi, in consiglio comunale, lo Schema di Massima del Piano Regolatore Generale redatto dall’Ufficio di Piano e che ha come slogan “VT037_Villafranca verso la metamorfosi”. Il nuovo strumento, al quale hanno lavorato gli esperti del comune Giuseppina Di Leo e Marçel Pidalà sotto la supervisione del capo settore Alfredo Russo, si pone come obiettivo principale un vero e proprio cambio di rotta per determinare un passaggio da un identità industriale a un identità turistico – commerciale.

“Nel piano si possono individuare dei chiari segni di innovazione –ha spiegato il vice sindaco Giuseppe Cavallaro, che ha poi aggiunto- L’idea è di andare incontro ad una voglia di metamorfosi del territorio che muterà la propria identità e la propria destinazione d’uso da industriale a turistico commerciale. Il piano prevede infatti un ridisegno complessivo delle infrastrutture viarie e della conseguente mobilità con una proposta di risoluzione anche dei nodi a parcheggio e delle aree di protezione civile e l’individuazione di una rete ecologica locale formata da corridoi ecologici, da aree filtro e di scambio e da polmoni verdi. E’ prevista, inoltre, una più equa distribuzione dei diritti edificatori mediante l’istituto della perequazione compensativa che tende anche a compattare il centro urbano oltre all’individuazione di altre aree artigianali che soddisfino la domanda da parte di piccoli artigiani e imprenditori”.

Il Piano sarà adesso oggetto di un ultima fase di elaborazione progettuale che prevedrà la zonizzazione di dettaglio, le Norme Tecniche di Attuazione, il Regolamento edilizio e il Rapporto Ambientale di VAS. Si procederà poi con la votazione in consiglio e, previa l’approvazione, con la trasmissione al CRU dell’ARTA.

“Sono molto soddisfatto da quanto fatto dall’ufficio in fase di redazione del piano –ha dichiarato il sindaco Matteo De Marco- il nostro principale obiettivo era la trasformazione urbanistica di due importanti aree, quella dell’Italcementi e quella della Pirelli, al fine di attirare investitori e dare nuovo slancio all’economia del nostro territorio. E’ importante, inoltre –ha concluso- l’istituzione della perequazione compensativa che permetterà una vera e propria inversione di tendenza al nodo espropri su aree di grande importanza, specialmente sui parcheggi di cui il comune necessita“.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007