La cuspide dell'anticiclone africano sulla Sicilia, prima massima sopra i +30°C anche in città - Tempostretto

La cuspide dell’anticiclone africano sulla Sicilia, prima massima sopra i +30°C anche in città

Daniele Ingemi

La cuspide dell’anticiclone africano sulla Sicilia, prima massima sopra i +30°C anche in città

sabato 08 Giugno 2019 - 12:59
La cuspide dell’anticiclone africano sulla Sicilia, prima massima sopra i +30°C anche in città

L'alta pressione africana raggiunge la Sicilia, attesi picchi oltre i +35°C, possibili primi +40°C sull'entroterra siciliano

Solo sette giorni fa in molti rimanevano increduli quando si ipotizzava l’arrivo dell’estate, forse perché traumatizzati da un maggio insolitamente freddo, con temperature più consone per la fine marzo. Ma, come promesso, anche quest’anno l’estate è arrivata, scaldando i motori. L’arrivo della prima onda di calore del 2019 è stato preannunciato già nei giorni scorsi, dalle foschie e dalle formazioni nebbiose sopra l’ancora fredda superficie marina (che presenta valori al di sotto delle medie del periodo).

Nella giornata di oggi, la “cuspide” dell’anticiclone africano si è allungata verso la Sicilia, “avvettando” una massa d’aria particolarmente calda e molto secca che oltre a rendere la colonna d’aria estremamente stabile sta contribuendo a far aumentare ulteriormente le temperature, spingendole su valori di ben oltre i +30°C in città, mentre picchi di oltre i +35°C +36°C fra oggi e domani si potranno raggiungere in qualche vallata più interna della nostra provincia.

Il ritorno della “lupa” nello Stretto di Messina all’alba di venerdì 7 giugno. Foto di Alessandro Micalizzi

Questo aumento termico sarà indotto sia dall’afflusso di aria sempre più calda in quota che dai fenomeni di “subsidenza” (lente correnti discendenti in seno alla colonna d’aria) che caratterizzano questa alta pressione africana. Per identificare l’arrivo delle “subsidenze” basta dare un’occhiata ai valori dell’umidità relativa, che dopo i picchi di oltre il 96% di ieri sono precipitati fino al 28% di poche ore fa.

Anche quella di domani, domenica 9 giugno, sarà la tipica giornata calda estiva, caratterizzata da tempo stabile e soleggiato per l’intero arco del giorno. Il caldo si avvertirà soprattutto in provincia, dove nelle località più interne si potranno raggiungere picchi di oltre +34°C +35°C. In città il caldo verrà mitigato dal soffio, costante, del “grecalotto” o “vento cavaliere”, la nota termica da N-NE che soffia quasi costantemente all’interno dello Stretto di Messina durante il periodo estivo. Mari generalmente quasi calmi o poco mossi.

Il picco di caldo atteso oggi sulla Sicilia (credit Consorzio Lamma)

La calura africana si avvertirà fino a lunedì 10 giugno, con picchi che potranno superare i +30°C +32°C anche in città, mentre in provincia si potranno raggiungere i +34°C +35°C. Sullo Stretto, a causa del passaggio della “cuspide” di questo promontorio africano (area caratterizzata da un campo pressorio molto livellato), si assisterà ad un indebolimento dei venti da N-NE e all’attivazione di una debole ventilazione da Sud.

Bisogna dire che sul messinese il caldo non registrerà picchi particolarmente elevati, come in altre località siciliane che potrebbero superare il fatidico muro dei +40°C. Inoltre da metà della prossima settimana l’afflusso di aria più temperata, di origine oceanica, ammortizzerà la calura, riportando le temperature più su valori consoni alle medie di luglio. Dal canto suo l’estate, nonostante il passaggio di qualche annuvolamento fra l’area tirrenica e lo Stretto di Messina, proseguirà indisturbata il suo corso, assicurando nuove giornate di tempo stabile e soleggiato, accompagnate da una tesa, a tratti pure sostenuta, ventilazione settentrionale che fra venerdì e sabato renderà tutti i mari da poco mossi a mossi.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007