LA DIRETTA. Taormina, ripartenza lenta: "foto" della città... senza turisti - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

LA DIRETTA. Taormina, ripartenza lenta: “foto” della città… senza turisti

Gianluca Santisi

LA DIRETTA. Taormina, ripartenza lenta: “foto” della città… senza turisti

mercoledì 20 Maggio 2020 - 11:46
LA DIRETTA. Taormina, ripartenza lenta: “foto” della città… senza turisti

Numerose saracinesche ancora abbassate sul Corso Umberto. Commercianti contro la chiusura domenicale disposta dalla Regione

Taormina, ripartenza lenta: "foto" della città… senza turisti. Da Taormina Carmelo Caspanello

Publiée par Tempostretto.it – Quotidiano online di Messina e Reggio Calabria sur Mercredi 20 mai 2020

VIDEO Da Taormina Carmelo Caspanello (riprese di Matteo Arrigo). Una città aperta a metà, che attende ancora di sapere quale sarà il suo futuro. Taormina prova a ripartire dopo la fase più acuta dell’emergenza coronavirus. Ma è una ripartenza lenta: non più del 50% delle attività ha riaperto i battenti. Tante le saracinesche ancora abbassate sul Corso Umberto.

Taormina ha bisogno di un atto di amore – spiega Angelo Scandurra – e ognuno di noi deve fare la propria parte in questo momento drammatico. Voglio sottolineare, però , che l’ordinanza regionale che ci fa chiudere la domenica, il 2 giugno e i festivi che verranno è un chiaro passo falso. Per noi è l’unica possibilità di lavorare”.

“La chiusura nei festivi è una mazzata per i commercianti – conferma il consigliere comunale Manfredi Faraci – ma siamo fiduciosi che la nostra città riuscirà a mostrare il meglio di sé, come ha sempre fatto nei momenti di difficoltà. Fa male vedere Taormina in queste condizioni ma puntiamo a recuperare una fetta di mercato turistico. Appena riapriranno le frontiere, speriamo possano arrivare i turisti stranieri e dai primi di giugno ripartire con tutta la carica che ognuno di noi ha in corpo”.

Facciamo del nostro passato il nostro presente“, è lo slogan lanciato da un altro commerciante che ha già riaperto la propria attività. “Quello che dobbiamo fare – aggiunge – è continuare con il nostro lavoro, così come facevamo prima dell’emergenza. Molti, in questo momento, hanno delle difficoltà oggettive a ripartire e sicuramente la chiusura domenicale disposta dalla Regione non aiuta”.

“Purtroppo Taormina è ancora vuota – aggiunge il titolare di un bar, Angelo Longo – abbiamo riaperto ma serve un flusso maggiore di presenze e soprattutto servono più aiuti, dalla Regione al Comune, per far ripartire la macchina del turismo. Sono fiducioso, altrimenti non avrei aperto, ma dobbiamo fare di più”. (Gianluca Santisi)


Articoli correlati

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007