Giardini Naxos. Ambulantato selvaggio: il sindaco propone la firma di un patto comprensoriale - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Giardini Naxos. Ambulantato selvaggio: il sindaco propone la firma di un patto comprensoriale

Enrico Scandurra

Giardini Naxos. Ambulantato selvaggio: il sindaco propone la firma di un patto comprensoriale

lunedì 20 Giugno 2016 - 06:30
Giardini Naxos. Ambulantato selvaggio: il sindaco propone la firma di un patto comprensoriale

Il primo cittadino naxiota vuole risolvere al più presto il delicato "nodo" relativo al commercio abusivo che da anni sta "uccidendo" le attività regolari. E ha invitato i sindaci del Comprensorio taorminese ad unirsi con l'obiettivo di realizzare insieme un intervento comune sotto il coordinamento della Prefettura.

Contrastare il commercio abusivo attraverso un’attività di vigilanza in sinergia tra tutti i Comuni della fascia jonica messinese, con l’obiettivo di realizzare insieme un intervento comune sotto il coordinamento della Prefettura. E tutto con l’istituzione, ove possibile di comitati di ordine e sicurezza pubblica, come d'altronde già in fase di esecuzione nel litorale nord della costa adriatica. È questa l’intenzione dell’Amministrazione comunale di Giardini Naxos che, tramite il sindaco Nello Lo Turco, ha presentato, nelle scorse ore, al Prefetto di Messina una richiesta per chiedere aiuto e supporto al fine di effettuare un serio controllo dei venditori ambulanti irregolari che con l’inizio della stagione balneare stanno facendo la loro comparsa in tutto il Comprensorio taorminese. Una problematica che la Polizia locale e le Forze dell’ordine affrontano ogni anno con "blitz" interforze (che si concludono con sequestri, denunce ed espulsioni), ma che – come detto dal primo cittadino naxiota – “dopo qualche giorno si ripresenta”. “Il problema – ha dichiarato in merito lo stesso Lo Turco – non si riesce ad arginare e si nota un incremento dell'attività abusiva seriamente preoccupante. Un fenomeno, sino ad oggi non debellato, che si ripercuote gravemente soprattutto sui commercianti onesti e regolari, oltre a compromettere l'immagine di un territorio che vive solo di turismo”. Per questo motivo Palazzo dei Naxioti ha annunciato la necessità di unire le forze e firmare un patto tra i sindaci della zona, unendo le poche risorse a disposizione e fronteggiando insieme la questione. Una presa di posizione che nei prossimi giorni potrebbe dare già i suoi primi frutti.

Enrico Scandurra

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007