"Legge 31", il Comune di Reggio Calabria stabilizza gli ultimi 6 lavoratori precari - Tempostretto

“Legge 31”, il Comune di Reggio Calabria stabilizza gli ultimi 6 lavoratori precari

Redazione

“Legge 31”, il Comune di Reggio Calabria stabilizza gli ultimi 6 lavoratori precari

mercoledì 03 Agosto 2022 - 09:45

Esulta l'assessore Gangemi: si conclude così un percorso di stabilizzazione per 128 unità, ringrazio i lavoratori che ci hanno affidato il loro destino

REGGIO CALABRIA – Si chiude definitivamente la lunga stagione del precariato al Comune con l’imminente stabilizzazione degli ultimi sei lavoratori della legge 31.
Ieri il conclusivo accordo fra Palazzo San Giorgio, la Regione Calabria ed i sindacati. Al tavolo di concertazione hanno preso parte il sindaco facente funzioni, Paolo Brunetti, l’assessore al Personale, Francesco Gangemi, il direttore generale, Demetrio Barreca, la dirigente comunale del settore Personale, Iolanda Mauro, Pasquale Capicotto del Dipartimento Lavoro della Regione Calabria, Francesca Galatti per la Cgil ed Enzo Sera per la Cisl.

L’assessore Gangemi: risultato straordinario

L’assessore comunale al Personale Francesco Gangemi parla di «risultato straordinario», rimarcando come «sin dal suo insediamento l’Amministrazione comunale s’è posta l’obiettivo d’eliminare ogni sacca di precariato che, da decenni, costringeva lavoratori e famiglie ad un futuro incerto e ricco di incognite. Con queste ultime sei stabilizzazioni ed i conseguenti contratti a 26 ore, siamo riusciti a chiudere il cerchio ed a riconsegnare dignità e sicurezza al lavoro, ai lavoratori, a mamme e padri che possono guardare con più ottimismo agli anni a venire», evidenziando come si sia così felicemente concluso un percorso che aveva quale obiettivo la complessiva stabilizzazione di 128 lavoratori.

«Merito della caparbietà del sindaco Falcomatà e del percorso mai interrotto dal facente funzioni Paolo Brunetti. Merito, soprattutto, della collaborazione fra Enti e della sensibilità dei sindacati – rileva l’assessore Gangemi -. Ma il ringraziamento più grande, sicuramente, va all’abnegazione, alla comprensione ed alla pazienza dei lavoratori che ci hanno affidato il loro destino in mano nella consapevolezza di poter contare su un’attività seria e responsabile da parte dell’esecutivo di Palazzo San Giorgio. Il Comune di Reggio Calabria – così Gangemi – chiude, definitivamente, una lunga pagina fatta di incertezze e precarietà. La tutela del lavoro e dei lavoratori è, ancora una volta, pienamente garantita».

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007