"Portoghesismo", aggrediscono due controllori perché senza biglietto - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

“Portoghesismo”, aggrediscono due controllori perché senza biglietto

“Portoghesismo”, aggrediscono due controllori perché senza biglietto

venerdì 03 Febbraio 2012 - 13:11

Sono stati denunciati per lesioni personali due ragazzi ceh viaggiavano sul una utobus dell'Atma lungo la Consolare Pompea e che quan do hanno visto salire i controllori li hanno picchiati

Quattro giorni di prognosi per uno dei due controllori dell’Atm che ieri pomeriggio alle 16 è stato aggredito da due ragazzi che viaggiavano a bordo di un autobus senza biglietto. I due “portoghesi” quando hanno visto alla fermata lungo la consolare Pompea i due controllori che stavano salendo hanno provato a lasciare il mezzo pubblico. I controllori hanno capito che i due volevano lasciare l’autobus per non essere multati e hanno provato a farli restare sul mezzo pubblico ma sono stati aggrediti e quindi i due sono fuggiti. Immediatamente è stata allertata la Polizia di Stato e una volante è riuscita a rintracciare i due portoghesi all’altezza della chiesa di Grotte. M.N., 18 anni e M. A. 22 anni sono stati denunciati per lesioni personali.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

2 commenti

  1. Mi permetto di dire che quando non si è effettivamente al corrente di quanto sia successo è meglio non dare nessuna informazione. La squadra dei controllori erano 5 e gli utenti, se così si possono definire, erano 6. Le prognosi di ciascun controllore sono del tutto errate. Chi ha subito violenza fisica sono stati solo ed esclusivamente i controllori e per adesso non vado oltre e mi fermo qui. Posso parlare io in quanto presente all’accaduto meschino e vergognoso, verso chi esercita il proprio dovere.

    0
    0
  2. “Giornalisti” . . .

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007