"Le utopie di ieri e quelle di oggi" di Currò: viaggio nel tempo e nell'anima - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

“Le utopie di ieri e quelle di oggi” di Currò: viaggio nel tempo e nell’anima

Rosaria Brancato

“Le utopie di ieri e quelle di oggi” di Currò: viaggio nel tempo e nell’anima

mercoledì 19 Dicembre 2018 - 06:11
Il libro

ll libro di Pino Currò emoziona dall’inizio alla fine, è un viaggio nel tempo e nell’anima, perché ci ricorda come non riusciremo mai a capirci se non conosciamo le nostre radici.

Le utopie di ieri e quelle di oggi, edito da Armando Siciliano, è stato presentato nei giorni scorsi e punta anche a sostenere la causa a favore dei bambini e dei ragazzi autistici e delle loro famiglie.

E’ stato proprio l’editore Armando Siciliano nell’introdurre i lavori a ricordare il grande impegno che Pino Currò ha messo nel sostenere i libri di valore e nel diffondere la passione per le battaglie che migliorano la nostra comunità.

Il Prof. Antonio Persico, Neuropsichiatra al Policlinico di Messina, ha invece evidenziato la capacità con cui l’autore mette in luce un periodo storico dominato da grande spinta ideale che ha influenzato fortemente anche gli anni successivi. Il libro lancia una sfida: si può fare la scelta della indifferenza o dell’attendismo oppure lanciarsi in un impegno fattivo che apra le porte alla speranza e alimenti una sincera ricerca di fronte ai mille dubbi della società odierna.

Le utopie di ieri e quelle di oggi è infatti molto più del singolo percorso dell’autore, è il cammino che la società italiana e quella messinese in particolare, hanno fatto dagli anni ’60 ad oggi, mutando pelle e a volte anche perdendo quella forza emotiva e quella capacità empatica che tanto hanno caratterizzato le battaglie sociali del passato.

Pino Currò è oggi un valoroso genitore di un ragazzo autistico che con impegno quotidiano prova a scuotere le coscienze di una classe politica inadeguata al momento storico ed alle esigenze di una società moderna priva di nuovi maestri e di valori. Ha ragione quando nell’opera scrive che ognuno di noi, nel suo piccolo, con i suoi gesti ed il suo esempio, può essere un grande maestro ed è quello che ha fatto lui in questi anni, non solo per suo figlio per tutti quei figli che oggi molti preferiscono definire “invisibili”. Anche con questo libro, che dallo storico ’68 in poi fino all’ex Mandalari ed alle lotte sindacali ci racconta una Messina molto più viva e palpitante di adesso, Pino Currò dimostra di essere davvero un maestro attento e testimone di vita.

Padre Felice Scalia nell’intervenire al dibattito ha riconosciuto nell’ amico Pino Currò il merito di essersi fatto condurre in tutte le sue battaglie da una forte idea di fede che lo ha sostenuto sin dall’inizio a Taizè, al successivo impegno sindacale o sociale all’interno dell’Ospedale Psichiatrico, fino alle iniziative odierne a favore dei ragazzi affetti da autismo.

L’ex sindacalista Salvatore Biondo ha ricordato i tempi gloriosi in cui si faceva sindacalismo attivo, contraddistinto da passione, competenza e sana utopia e come negli anni 70-80 il sindacato dei metalmeccanici (FLM)con i tre Segretari : Biondo, Currò, Ioppolo avesse instaurato un clima nuovo nella città di Messina, facendosi rispettare da tutti per la sua determinazione ed autorevolezza e per i notevoli risultati raggiunti a favore dei lavoratori

Il Dott. Currò ha ricordato la figura del Prefetto Angelo Vitarelli come persona di grande valore, equilibrio, umanità e capacità, che ha esplicitato il suo mandato a Messina negli anni 70-80.

Alla presentazione del libro hanno preso parte anche l’assessore Alessandra Calafiore per l’amministrazione comunale ed il Vice Prefetto Marco Oteri.

Leggere “Le utopie di ieri e quelle di oggi” è un modo per guardarsi dentro e nello stesso tempo guardare avanti forti delle esperienze e dei percorsi compiuti.

Senza ideali, senza valori, senza radici, si rischia infatti di essere in balìa del superfluo, del banale, del nulla.

Rosaria Brancato

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007