Lombardo: "Basta fake news sulla differenziata per andare contro il nuovo servizio" INTERVISTA AUDIO - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Lombardo: “Basta fake news sulla differenziata per andare contro il nuovo servizio” INTERVISTA AUDIO

Carmelo Caspanello

Lombardo: “Basta fake news sulla differenziata per andare contro il nuovo servizio” INTERVISTA AUDIO

venerdì 22 Novembre 2019 - 17:18
Lombardo: “Basta fake news sulla differenziata per andare contro il nuovo servizio” INTERVISTA AUDIO

Il presidente di Messina servizi bene comune: "Si sta cercando di fare passare il messaggio che le città del nord stanno tornando ai cassonetti e che quindi avremmo fatto la scelta sbagliata con il porta a porta. Non è così. Chiariamo come stanno le cose"

Giuseppe Lombardo
L’intervista al presidente di Messina servizi bene comune, Giuseppe Lombardo

MESSINA – “Basta con le false notizie sulla raccolta differenziata. Artatamente messe in giro per allarmare la gente e andare contro il nuovo servizio a Messina. La raccolta porta a porta dei rifiuti ad oggi è il miglior metodo per differenziare”.

Si dice amareggiato il presidente di Messinaservizi bene comune. Ma è determinato a portare avanti la causa mirata a cambiare radicalmente rotta in uno dei settori più delicati, quale quello dei rifiuti.

A colpire oggi l’attenzione del presidente di MessinaServizi è l’affondo dell’associazione Missione Messina che ha posto i riflettori sui disservizi di questi giorni. Lombardo replica così.

Il caso Bologna

“Diversi cittadini ed alcuni ex consiglieri comunali, sicuramente tra quelli più restii ai cambiamenti continuano a sottolineare erroneamente sui social o in alcuni comunicati, che Bologna avrebbe risolto il problema dei rifiuti modernizzando il servizio di raccolta. Non proseguirebbe poi il porta a porta, tornando ai cassonetti però tecnologici. Tuttavia, come spesso accade, si leggono i titoli delle notizie e non le notizie, perché Bologna non ritorna indietro con il porta a porta, ma si avvia al futuro, proseguendo con la raccolta della differenziata porta a porta, e raccogliendo solo i rifiuti indifferenziati nei cassonetti, ai quali si accede con tessera magnetica.

Questo con l’obiettivo principale – prosegue Lombardo – di comprendere chi non differenzia, e per fare la tariffa ‘puntuale’ , calcolata sul numero di conferimenti dei rifiuti indifferenziati, in modo di far pagare di più chi non differenzia, quindi paradossalmente i cassonetti a Bologna sono stati posizionati er non essere utilizzati o utilizzati il meno possibile”.

Questione cestini e kit

Ancora più importante però la questione kit, mastelli e carrellati. Perché tra le cause dei disservizi di questi giorni ci sarebbe anche il fatto che non tutti i cittadini delle zone in cui è iniziato il porta a porta hanno ricevuto i cestini.

«Per quanto riguarda i mastelli e i carrellati “sono stati acquistati – chiosa Lombardo – per quante sono le utenze domestiche e commerciali, non mancano e sono in corso di distribuzione regolarmente ed in tempo utile».

Tag:

Insieme per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

Un commento

  1. Lombardo interpreta le notizie di stampa a modo suo.
    La verità è l’opposto.
    A Bologna il porta a porta è fallito, così come a Messina.
    Venga a Milano e così vedrà cosa significa raccolta dei rifiuti, pulizia delle strade e spurgo fogne!!!!!!!!

    5
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007