L'Orchestra di fiati del "Corelli" chiude la stagione della Filarmonica Laudamo - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

L’Orchestra di fiati del “Corelli” chiude la stagione della Filarmonica Laudamo

Redazione

L’Orchestra di fiati del “Corelli” chiude la stagione della Filarmonica Laudamo

giovedì 09 Maggio 2019 - 07:53
L’Orchestra di fiati del “Corelli” chiude la stagione della Filarmonica Laudamo

Gran finale di Stagione della Filarmonica Laudamo con un concerto-evento domenica 12 maggio alle ore 18 al Palacultura Antonello, con l’Orechestra di fiati del conservatorio Corelli diretta dall’americano Eugene Migliaro Corporon, il più grande direttore al mondo di orchestre di fiati, e da Lorenzo Della Fonte, autorità di livello assoluto nel campo. Ospite straordinario Vincenzo Paci, primo clarinetto del Teatro La Fenice di Venezia.

Titolo del concerto: «La musica sull’oceano. Quando gli emigranti eravamo noi: compositori di origine italiana in America». In programma musiche di alcuni fra i più grandi compositori di origine italiana emigrati o figli di emigranti, che hanno avuto un enorme successo in America ed in tutto il mondo: Persichetti, Ticheli, Mennin, Gandolfi, Corigliano.

Un tema di grande attualità, per un concerto importante, pensato appositamente per la Stagione della Filarmonica Laudamo, che vede due grandi maestri dirigere la Orchestra di Fiati del nostro Conservatorio.E

Eugene, Migliaro Corporon è direttore del Wind Symphony e professore all’Università del North Texas.  Ha insegnato nei più importanti conservatori americani dirigendo al contempo ensemble scolastici che hanno partecipato ai Festival più prestigiosi. Eugene Corporon è anche un attivo direttore ospite e insegnante in tutto il mondo.

Lorenzo Della Fonte, direttore d’orchestra, compositore, insegnante e scrittore, da sempre è impegnato perché alla banda (o orchestra di fiati che dir si voglia) venga riconosciuta la dignità di ensemble pienamente dotato per le più importanti espressioni artistiche. A questo scopo ha diretto in prima esecuzione assoluta, europea o italiana opere di autori quali Husa, Corigliano, Daugherty, Williams, Grainger, Rodrigo, Tower, Botti, Hagen, Andriessen, Gaslini, Boccadoro, Gedda, Van der Roost, Horovitz, Hartley, Reed, Dello Joio, Waignein, Hidas, Golland, Wilson, Woolfenden.Nel 2000 ha vinto il Primo Premio al Concorso Internazionale per Direttori d’Orchestra “Prix Credit Suisse” di Grenchen (Svizzera).


Vincenzo Paci, Primo clarinetto nell’Orchestra Giovanile Italiana, ha svolto diverse tournée in Italia e in Europa, effettuando registrazioni per la Rai, la Radio Ungherese e per l’Unione delle Radio europee. Ha conseguito l’idoneità per il ruolo di primo clarinetto presso le orchestre del Teatro Regio di Torino, Arena di Verona, Orchestra des Jeunes de la Mediterraneè, E.U.Y.O. European Union Youth Orchestra ed ha collaborato con l’Orchestre National de France di Parigi, Qatar Philharmonic Orchestra di Doha, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia in Roma, Solisti Veneti, Radio Svizzera Italiana di Lugano, Teatro Verdi di Trieste, Teatro Bellini di Catania, Teatro Massimo di Palermo.

ORCHESTRA DI FIATI DEL CONSERVATORIO CORELLI

L’Orchestra di fiati del Conservatorio Corelli è stata costituita nel 1998, su richiesta dei docenti di strumenti a fiato, nell’ambito del Progetto d’Istituto del Conservatorio di Musica “A. Corelli” di Messina. La formazione, che si è presentata per la prima volta nel 1999 alla Sala Scarlatti di Napoli, ha inciso due CD per la casa editrice Scomegna e ha eseguito diverse partiture in prima assoluta.

Il suo ampio organico – circa 90 elementi – è costituito da allievi, tirocinanti e docenti del Conservatorio messinese. Dal 2012 è guidata da Lorenzo Della Fonte con il quale ha tenuto concerti, con la partecipazione di importanti solisti come il violoncellista Marco Scano e il trombettista Ronald Romm. Nel luglio 2014 l’orchestra si è esibita al Teatro Antico di Taormina, per Taormina Arte e, nel 2016, ha eseguito a Tindari il Circus Maximus di John Corigliano, alla presenza dello stesso compositore americano, premio Oscar. E’ stata diretta anche da Yasuhide Ito.

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007