Medici di famiglia e necessità del territorio. A Milazzo il camper FIMMG - Tempostretto

Medici di famiglia e necessità del territorio. A Milazzo il camper FIMMG

Salvatore Di Trapani

Medici di famiglia e necessità del territorio. A Milazzo il camper FIMMG

sabato 23 Novembre 2019 - 13:23

Farà tappa nel milazzese, il camper della Federazione Italiana Medici di Medicina Generale. Si tratterà dell’unica tappa siciliana del tour, il cui scopo principale è quello di ascoltare i problemi, i bisogni e le esigenze dei pazienti.

Sarà Milazzo la tappa siciliana del tour nazionale della Federazione Italiana Medici di Medicina Generale. Il prossimo martedì 26 novembre dalle ore 10.30 alle 12.30 l’appuntamento presso via Giacomo Medici, dove sarà presente il camper FIMMG.

I bisogni del territorio

L’incontro avrà come obiettivo principale quello di ascoltare i problemi, i bisogni e le esigenze riguardo il proprio stato di salute dei cittadini. Ma si parlerà anche della professione del medico di famiglia e delle difficoltà presenti nei piccoli centri. Ritenuto un’importante crocevia tra i paesi della valle del Mela, dei nebrodi e isole Eolie, la scelta della tappa siciliana è ricaduta su Milazzo proprio per riuscire a raggiungere i piccoli centri della zona.

L’iniziativa, lanciata in occasione della campagna “Adesso Basta”, è stata fortemente voluta dal segretario nazionale Silvestro Scotti e condivisa dal presidente nazionale Giacomo Caudo, che guida anche l’Ordine dei medici e odontoiatri della provincia di Messina.

Un ruolo più ampio

“È necessario assegnare ai medici di medicina generale un ruolo più ampio –spiega Caudo- specialmente oggi che, a causa delle ristrettezze economiche e degli importanti tagli al comparto sanitario, chiudono molti baluardi della medicina del territorio. Gli studi professionali possono e devono attrezzarsi con apparecchiature e forniture per venire incontro alle necessità del malato”.

Nello specifico la FIMMG punta alla concessione di servizi ed esami come l’elettrocardiogramma, la spirometria o l’analisi glicemica che garantirebbero al paziente un’assistenza già da parte del medico di base. Un obiettivo, spiegano i portavoce dell’iniziativa, che permetterebbe di snellire il lavoro delle strutture ospedaliere garantendo, al tempo stesso, una medicina più agevole alle comunità.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007