Messina a scuola e al lavoro in tpl. Abbonamenti Atm ridotti, bici e auto condivise - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Messina a scuola e al lavoro in tpl. Abbonamenti Atm ridotti, bici e auto condivise

Marco Ipsale

Messina a scuola e al lavoro in tpl. Abbonamenti Atm ridotti, bici e auto condivise

mercoledì 29 Gennaio 2020 - 15:30
Messina a scuola e al lavoro in tpl. Abbonamenti Atm ridotti, bici e auto condivise

Sono riservati a enti pubblici, aziende, ordini professionali, associazioni di categoria e scuole che aderiranno al progetto. Si punta a incentivare anche bici elettriche e auto in condivisione. E vicino ad alcune scuole ci saranno le strisce pedonali rialzate

Un progetto approvato dalla giunta Accorinti il 10 gennaio 2017, finanziato dal Ministero il 17 ottobre 2017, autorizzato a febbraio 2018 e oggi pienamente condiviso dalla giunta De Luca. “Messina – A scuola e al lavoro con il Trasporto Pubblico Locale. Iniziative per promuovere la mobilità sostenibile” è stato presentato, nell’ambito del Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro, al Ministero dell’Ambiente, che ha stanziato dei fondi statali in favore di chi usa il mezzo pubblico, studenti ma anche lavoratori, abbattendo del 50 per cento il costo dell’abbonamento.

Redatto dal Comune, in partenariato con l’Università degli Studi di Messina e le imprese Euromobility e Cras s.r.l., il progetto prevede il coinvolgimento degli enti pubblici, delle aziende, degli ordini professionali, delle associazioni di categoria e delle scuole della città, che devono aderire formalmente, al fine di sensibilizzare tutti i potenziali utenti all’uso del trasporto pubblico e poter usufruire delle agevolazioni previste dal Decreto Ministeriale n. 208 del 20/07/2016.

Al momento risultano definiti 22 protocolli d’intesa complessivi. L’intervento, denominato “Incentivi all’uso del tpl” prevede la riduzione fino al 50% dell’abbonamento mensile o trimestrale su tutte le linee del Trasporto Pubblico Locale gestite dall’Azienda Trasporti Messina.

LA PROCEDURA PER ADERIRE

La procedura per aderire all’iniziativa, descritta nel dettaglio in una specifica guida informativa per l’utente, è disponibile sulla piattaforma muovime.it e può essere così schematizzata: dopo una semplice registrazione sulla piattaforma muovime.it, l’utente che appartenga ad un ente partner viene abilitato a richiedere un “codice abbonamento” che riceverà poi all’indirizzo e-mail fornito all’atto della registrazione. Si tratta poi semplicemente di scegliere tramite un’applicazione per smartphone già attivata dall’Azienda Trasporti (My Cicero), resa funzionale per la specifica finalità, la formula di abbonamento a prezzo ridotto che si preferisce. Ogni utente che partecipi al progetto, al fine di mantenerne i benefici derivanti, deve dimostrare l’effettivo utilizzo del tpl obliterando il proprio abbonamento personale ogni qualvolta utilizzi il mezzo pubblico.

IL COMUNE ACQUISTERA’ 70 BICI ELETTRICHE CHE SARANNO IN PROVA GRATUITA PER I CITTADINI

Anche l’intervento denominato “Bike to work” prevede il riconoscimento di incentivi agli utenti che utilizzino una bicicletta elettrica a pedalata assistita (e-bike) per recarsi sul luogo di studio o lavoro. Le agevolazioni previste sono offerte a fronte di un impiego sistematico (dimostrato tramite sistema di tracciamento collocato sul mezzo) della e-bike per gli spostamenti di studio/lavoro. Il Comune intende acquistare 70 biciclette a pedalata assistita e metterle a disposizione dei lavoratori/studenti maggiorenni, che potranno riceverle in prova gratuita per un periodo di tempo di durata fissata.

STRISCE PEDONALI RIALZATE E MARCIAPIEDI AMPLIATI

Gli interventi di moderazione del traffico, in prossimità delle sedi delle scuole di via Natoli e di via XXIV Maggio (Traffic Calming), sono finalizzati a disincentivare l’uso dell’auto privata attraverso una migliore offerta di mobilità a piedi e in bicicletta, ottenuta creando maggiori condizioni di sicurezza nei pressi delle scuole “Verona Trento”, “Sant’Anna” e “La Farina” (via XXIV Maggio) e “Gallo-Mazzini” e “Itis Verona Trento” (via Natoli). Gli interventi consentiranno anche l’eliminazione delle barriere architettoniche, a tutto vantaggio degli utenti a mobilità ridotta, e l’immediata riconoscibilità del luogo ai conducenti dei veicoli che vi si avvicinano. Per migliorare la fruibilità e la continuità degli spazi pedonali, inoltre, si estenderà il marciapiede anche sull’area pedonale di via Regolo (tra le vie La Farina e Natoli), attualmente bitumata. Moderazione e civilizzazione del traffico saranno oggetto di valutazione grazie alle azioni di monitoraggio previste dal progetto (riduzione uso dell’auto e minore disordine urbano). Saranno realizzati degli attraversamenti pedonali rialzati, che garantiranno la continuità della rete dei marciapiedi ed eviteranno sosta irregolare, e saranno ristrette le carreggiate così da ridurre la velocità dei mezzi.

CAR POOLING – AUTO IN CONDIVISIONE

Il progetto prevede inoltre un segmento dedicato alla gestione di un servizio di car pooling per tutti i cittadini, basato su cloud (uno spazio di archiviazione), associato ad un’applicazione mobile multipiattaforma (in fase di sviluppo) in grado anche di fornire informazioni di vario genere all’utenza cittadina. La finalità è quella di fornire strumenti informativi utili, ad esempio, a pianificare gli spostamenti con le diverse modalità di trasporto, oppure a monitorare le condizioni del traffico, sia per decongestionarlo (un’utenza informata transita su direttrici meno trafficate) sia per incoraggiare l’utilizzo dei mezzi pubblici ad esempio dando la possibilità agli utenti di configurare notifiche programmate su specifiche aree di interesse definite dall’utente stesso.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007