Messina, ancora Russo contro De Luca: "Deve essere multato, ha violato la sua stessa ordinanza" - Tempostretto

Messina, ancora Russo contro De Luca: “Deve essere multato, ha violato la sua stessa ordinanza”

Giuseppe Fontana

Messina, ancora Russo contro De Luca: “Deve essere multato, ha violato la sua stessa ordinanza”

mercoledì 19 Gennaio 2022 - 11:52

Il consigliere del Pd contro il sindaco che ha fatto un'ordinanza anti bivacco e poi ha bivaccato alla rada San Francesco

MESSINA – È ancora Russo contro De Luca. Il consigliere comunale del Pd torna alla carica e accende nuovamente il duello con il sindaco, chiedendo spiegazioni sui due giorni vissuti in tenda alla rada San Francesco. Con una nota ai dirigenti della Polizia Municipale, Russo ha chiesto se sia stata applicata o meno nei confronti del primo cittadino l’ordinanza anti-bivacco di cui lui stesso è stato vittima già nel 2019, durante una protesta simbolica per la quale è stato sanzionato. Il consigliere aveva violato l’ordinanza lavando i vetri alle automobili, in difesa di quei ragazzi che spesso si vedono agli incroci provenienti soprattutto dall’estero.

“L’ordinanza di cui parliamo è la 190 del luglio 2019 – spiega Russo, ripercorrendo i fatti – la famosa ordinanza che il sindaco De Luca ha emanato per ridare decoro alla città. Come se si potesse ripristinare con una semplice ordinanza. Io la contestai perché quell’ordinanza prevede ancora dei profili di dubbia legittimità. Divide la città in diverse zone all’interno delle quali non è possibile chiedere l’elemosina o lavare i vetri per qualche soldo. Sono considerati atti da perseguire con sanzioni molto elevate che spesso non possono essere pagate. Spesso chi chiede l’elemosina o chi lava i vetri non è neanche cittadino italiano, lo fa solo per qualche soldo per campare”.

Non solo elemosina o lavaggio dei vetri, ma anche la questione bivacco, che interessa direttamente Russo e De Luca. “Quella stessa ordinanza prevede il divieto di bivacco in molte zone della città. Tra queste c’è anche la zona degli imbarchi – continua il consigliere -. Bivacco significa occupare suolo pubblico, senza o con una tenda, per stare lì, mangiare, dormire, dando alla città questa sorta di degrado prevista dall’ordinanza. De Luca ha violato la sua stessa ordinanza, in un luogo inserito nel documento, per questo ieri ho chiesto al comandante della Polizia Municipale se ha sanzionato il sindaco. Fondamentalmente voglio capire se le multe vengono fatte ai consiglieri comunali come me, che per protesta mi sono messo a lavare i vetri quel giorno, o se non valgono solo per il sindaco. In questo caso, vogliamo sapere il perché”.

“L’ordinanza fa abbastanza schifo e va sottolineato – conclude Russo, che l’ha contestata sin dalla sua emanazione – . Vorrei ricordare che sono state fatte soltanto due multe in tre anni, una è la mia. Voglio sapere se la terza sanzione tocca a De Luca. Ho fatto una richiesta di accesso agli atti per capire anche se nell’area sia applicabile questa ordinanza, perché se no come si fa a inserire un territorio in cui il Comune non ha competenza? Io ho protestato all’epoca contro questa ordinanza e ho dovuto pagare la sanzione. Allora vale anche per lui: paghi la multa che lui ha previsto anche per sé stesso”.

17 commenti

  1. Il solito attacco “ad personam” del consigliere russo, al quale sta più a cuore tentare di far multare il sindaco e non vedere difendere i diritti dei propri isolani e concittadini. Ma è noto che a questo “personaggio” interessa altro e non i propri concittadini. Ormai è solo una battaglia personale. Alle prossime elezioni raccoglierà i frutti di questo ennesimo impegno.

    26
    26
    1. Certo che è a personam, altrimenti come si critica il sindaco, parlando in generale di amministratori in malafede, alla ricerca di consensi cambiando versione a seconda di come tira il vento ?
      Ricordo agli smemorati che poco meno di due anni fa la capra dei Peloritani insultava anche il ministro perché asseriva che tutti passassero lo stretto

      0
      0
  2. L’accanimento del consigliere è marcato ed evidente più dei suoi compiti per cui è stato eletto. Simili comportamenti sono censurabili più dei gesti sicuramente folkloristici del sindaco e testimoniano, qualora fosse necessario, di che pasta sia la politica della nostra città.

    20
    23
    1. U 17 votau a 71,

      3
      2
  3. È vero ha bivaccato alla Rada. Voglio la Rada Liberada

    14
    10
  4. …..cosi agguerritI quando vegetavano BUZZ. GEN. e ACCO. non vi avevo mai visti…anzi….il silenzio faceva comodo..ahh ahah..

    21
    19
    1. Erano andati tutti in Tibet, o davanti Gazzi, per questo tacevano.

      0
      0
  5. Consigliere Russo aiutaci tu!!!!.
    Del sig.Cateno De Luca non ne possiamo più……
    Non mi ero accorto …fa pure rima!!

    16
    19
    1. Il consigliere Russo prima di aiutare gli altri, deve trovare qualcuno che aiuti lui.

      1
      0
  6. Ma il sindaco fa le ordinanze tanto per farsi VEDERE che controlla il territorio 😳🤔🤥 😡😖😤perché persino nei cimiteri chiedono l’ elemosina e NESSUNO che gli dica che NON SI PUÒ 😡e lo abbiamo visto pure con l’ordinanza sui fuochi d’artificio che continuano tranquillamente per i compleanni ( non ne parliamo a Capodanno)come fossero leciti….e non parliamo dei bivacchi alla stazione 😱 L’unica cosa che ho notato esserci di meno sono i parcheggiatori abusivi che prima erano OVUNQUE😖…..Russo si rassegni, perché comunque ,qualunque cosa faccia il sindaco, se ne esce SEMPRE con il vento in poppa ,mentre per lei ci saranno venti di TEMPESTA appena leggerà l’articolo😏

    4
    6
  7. Russooo pensa a cose molto più serie,invece di essere solidale con il sindaco almeno in questo caso,pensi alla multa,questo è fare politica? Oppure si cerca di raccattare qualche voto,attaccando sempre il sindaco.Come ha detto la vice sindaco Previti
    VERGOGNATEVI!!!!

    20
    20
  8. Il consiglio comunale è commosso., il consigliere Russo ha parlato per la seconda volta in quattro anni, non commento ciò che ha detto fate voi.

    22
    14
    1. Continua a guardare Facebook

      5
      5
  9. Multa?
    Non penso, forse lo
    dovremo ringraziare.
    Per quello che ha fatto

    22
    21
  10. Hahahahaha……..fate ridere i polli………

    15
    4
  11. Forse Russo e De Luca potrebbero passare sotto casa mia e di tutti coloro che pagano la TARI a spazzare una volta la settimana. Uno tiene la paletta l’altro la ramazza.
    Passato il periodo di prova potreste essere promossi alla scerbatura.

    7
    9
  12. ancora tu ma non dovevamo vederci più? è RRRRridicolo ma è del mestiere questo?

    2
    2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007