Messina, cibo mal conservato: denunciato un noto ristoratore.

Messina. Cibo mal conservato, denunciato un ristoratore in centro città

Redazione

Messina. Cibo mal conservato, denunciato un ristoratore in centro città

lunedì 22 Giugno 2020 - 09:02

Altre sanzioni per rifiuti fuori orario, disturbo alla quiete pubblica e mancato rispetto delle regole della movida

MESSINA – Un noto ristoratore del centro città è stato denunciato per cattiva conservazione degli alimenti, poi sequestrati.

Proseguono i controlli per garantire il diritto alla salute ai cittadini. La Polizia Municipale ha elevato 24 verbali nel fine settimana, per un importo totale di circa 11mila euro, per conferimento rifiuti fuori orario, disturbo alla quiete pubblica, igiene e sanità degli ambienti di alcune attività commerciali.

In particolare, 10 verbali per assembramento, mancato rispetto dell’ordinanza per la chiusura alle 2, sbicchieramento, occupazione suolo, una denuncia per disturbo alla quiete pubblica e relativo sequestro del veicolo munito di impianto audio. I controlli hanno riguardato anche i lidi della litoranea nord dove sono stati elevati verbali per la mancata chiusura e assembramenti.

Tag:

4 commenti

  1. Ma si può sapere il nome di questa pasticceria o del ristoratore?? È mai possibile che i cittadini non possono tutelarsi e devono essere tenuti all’oscuro perché bisogna al contrario, tutelare Colui che ha fatto sì che alcune persone sono finite in ospedale?? Fate nomi e cognomi e non siate Omertosi.

    55
    0
  2. Giuseppe Musolino 22 Giugno 2020 18:11

    Riprendo il commento di Michele, Vi chiedo c’è una legge per la quale gli organi di informazione non possono pubblicare i nomi degli esercizi commerciali e dei loro titolari quando questi vengono chiusi per gravi carenze igieniche o è una politica di tutti gli organi di informazione? Perché se c’è una legge che impedisce la pubblicazione non si può fare nulla, ma se è una vostra politica editoriale allora è sbagliata, anzi ha un effetto negativo verso quei ristoratori che rispettanole norme igieniche. Vi faccio il mio esempio, ieri con mia moglie avevamo pensato di prendere dei pasticcini dopo la messa, ma poi leggendo sulla Gazzetta che era stata chiusa una pasticceria nella zona centro nord,che coincide con la zona dove risiediamo ci siamo spaventati e non abbiamo comprato nulla.

    1
    0
  3. Bisogna arrivare in Cassassione x sapere chi sono questi signori? Bella Italia meraviglioso paese……

    5
    0
  4. Il nome, vogliamo conoscere il nome di questi locali. Altrimenti non date le notizie, grazie.

    1
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x