Messina. Erosione a Ganzirri e Torre Faro, l'allarme dei 5 Stelle - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Messina. Erosione a Ganzirri e Torre Faro, l’allarme dei 5 Stelle

Redazione

Messina. Erosione a Ganzirri e Torre Faro, l’allarme dei 5 Stelle

mercoledì 24 Novembre 2021 - 12:35

A distanza di un anno dalla mareggiata che si è abbattuta sul litorale, Argento, Cannistrà e Fusco citano i vari solleciti da parte della deputata regionale Valentina Zafarana e chiedono degli interventi urgenti per mettere in sicurezza la costa e salvaguardare l’incolumità dei cittadini

«A distanza di un anno dalla mareggiata che si è abbattuta sul litorale di Torre Faro e Ganzirri, erodendo i frangiflutti allocati a protezione dell’abitato e arrecando gravi danni a numerose imbarcazioni, nessun intervento è stato adottato per mettere in sicurezza la costa e salvaguardare l’incolumità dei cittadini. Tutto ciò malgrado le molte sollecitazioni e le richieste formali alle Istituzioni preposte».

Così, in una nota, i consiglieri comunali del M5s Andrea Argento, Cristina Cannistrà e Giuseppe Fusco, che si rivolgono al sindaco di Messina, al presidente della Regione Siciliana, agli Assessorati competenti, al Dipartimento di protezione Civile e al commissario di Governo per il contrasto al dissesto idrogeologico, chiedendo degli interventi immediati per scongiurare ulteriori criticità in previsione dei mesi invernali.

«Lo scorso 6 dicembre – spiegano – le cattive condizioni meteorologiche hanno gravemente danneggiato i due borghi marinari, distruggendo i pannelli di protezione, mettendo a repentaglio le abitazioni che si affacciano sull’arenile e determinando il crollo di un tratto del lungomare di via Circuito. A febbraio del 2021, la deputata regionale Valentina Zafarana ha richiesto l’intervento del commissario Maurizio Croce e del dirigente generale Salvatore Cocina, sollecitando la messa in sicurezza delle aree tramite delle opere di ripascimento e l’erogazione delle relative misure di ristoro agli abitanti per i danni subiti. La problematica, inoltre, è stata oggetto di ripetute segnalazioni da parte dei cittadini, di noi stessi e dei rappresentanti della VI Municipalità, che hanno affrontato l’argomento
in Commissione Consiliare. Eppure, nonostante i vari solleciti, ad oggi non risulta alcun intervento da parte delle Istituzioni competenti in materia».

«A fronte delle omissioni riscontrate – proseguono – chiediamo al sindaco Cateno De Luca, in qualità di autorità locale in materia di privata e pubblica incolumità e di Protezione civile, di esercitare le funzioni attribuitegli dalla legge, adottando una ordinanza sindacale contingibile e urgente al fine di intimare agli enti competenti l’immediata esecuzione dei interventi necessari. Nell’inopinabile ipotesi in cui l’amministrazione regionale disattenda l’intimazione, invitiamo inoltre il primo cittadino a procedere con i lavori “in danno” della medesima amministrazione regionale, nei limiti delle risorse disponibili, quantomeno per ripristinare la barriera protettiva, indispensabile per scongiurare ulteriori disastri».

6 commenti

  1. E tra non molto crolla un tratto di consolare in riviera…altezza poste Paradiso..e poi non dica la “politica” che non sapeva

    4
    0
  2. È INUTILE che vi rivolgete al Sindaco di Messina perché la colpa è della REGIONE 😏……aspettate che diventi LUI il PRESIDENTE e TUTTO si AGGIUSTERÀ🤥 come per “MAGIA”😳…… certamente….con lo stesso” trucco” usato a Messina , “SPARIRÀ “dopo un paio di OSPITATE, MANIFESTAZIONI,TOUR, INAUGURAZIONI che neanche CHI L’ HA VISTO vorrà occuparsi della sua SPARIZIONE🤔 perché …. RECIDIVA 😤.

    0
    0
  3. Intanto grazie al M5S x il loro interessamento. Sig. Sindaco De Luca Serve urgentemente ristrutturare tutte le protezioni costiere e il ripascimento della costa per mettere in sicurezza le case di Ganzirri e Torre Faro . Prima che del cattivo tempo.

    42
    0
    1. Ringraziare i 5 stelle per il loro interessamento?
      I 5 stelle stanno al governo e dovrebbero governare non limitarsi a segnalare e prendere in giro la gente. Forse ancora non hanno capito che sono 3 legislature che governano.

      0
      5
      1. e lei non ha capito che stiamo parlando di lavori che sono di competenza del Comune ? Le risulta che i 5 stelle sono nella Giunta Gomunale di Messina ?

        2
        0
  4. Interessare l’Autorità di bacino è un dovere, l’erosione che progressivamente sta erodendo la litoranea della zona nord specie da Pace in poi richiede l’attivazione di un Team Regionale presente e continuo e persistente nell’intera area.
    Le forti correnti tendono a modificare il territorio costiero non propriamente compatibile con l’attività antropica posta troppo vicina al margine della costa, la soluzione sarebbe l’arretrare verso l ‘interno del territorio l’intero insediamento del complesso status edilizio e infrastrutturale, ma dopo anni di urbanizzazione ormai è impossibile attuare una soluzione del genere. Che fare? La Regione mettere mani al portafoglio dotare una struttura efficiente con uomini e mezzi per fronteggiare il problema. Per il futuro vigilare e dotare la nostra litoranea di una urbanizzazione possibile ed evitare che s’interessi il Comune visto dove siamo arrivati.

    1
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x