Messina. Il progetto dei 5 Stelle per la ztl a Torre Faro, commercianti perplessi - Tempostretto

Messina. Il progetto dei 5 Stelle per la ztl a Torre Faro, commercianti perplessi

Redazione

Messina. Il progetto dei 5 Stelle per la ztl a Torre Faro, commercianti perplessi

lunedì 26 Aprile 2021 - 14:35

Il progetto redatto dal meetup “Grilli dello Stretto”. Ma i commercianti lamentano crollo incassi per l'esperimento isola pedonale lo scorso anno

Tre aree dalle differenti colorazioni, una zona riservata esclusivamente ai pedoni, estesa per circa 850 metri, 8 punti di carico/scarico per gli esercenti, un’ulteriore area per i parcheggi (oltre alle Torri Morandi) e l’impiego di 12 bus/navette nei fine settimana. Sono alcuni dei punti salienti contenuti nella proposta di viabilità redatta dagli attivisti del meetup “Grilli dello Stretto” per regolamentare il traffico nel borgo di Torre Faro. Il progetto, che prevede l’istituzione di una Ztl nei mesi di luglio e agosto, è stato presentato questa mattina in Commissione dai consiglieri comunali del M5s.

«In attesa che vengano ultimate tutte le procedure al Pgtu, la soluzione viabilistica sperimentale di breve e medio periodo – si legge nel progetto – intende offrire un quadro generale ed esaustivo propedeutico e funzionale ad un sistema strutturato e definitivo,  in attuazione all’atto di indirizzo votato favorevolmente dal consiglio comunale».

Previsti inoltre il rilascio di due “pass” di accesso per nucleo familiare, destinati a residenti e aventi diritto, e la presenza di due pattuglie della Polizia municipale per il controllo delle soste riservate.

«Anche il monitoraggio dei varchi – spiegano i consiglieri – sarebbe praticamente a costo zero: l’idea infatti è quella di usufruire di operatori impegnati in progetti di utilità collettiva, ovvero i beneficiari del Reddito di cittadinanza».

La I Commissione consiliare Viabilità, presieduta dal consigliere Libero Gioveni, ha dato seguito stamani alla richiesta di audizione di Confesercenti, Confcommercio e Confartigianato, sigle rappresentate dai rispettivi presidenti Alberto Palella e Alessandro Allegra, sul tema delle problematiche legate alla viabilità estiva nella zona di Torre Faro. “Nel corso dei lavori – ha spiegato Gioveni – i rappresentanti dei commercianti hanno manifestato preoccupazione per il calo di fatturato del 40% che a loro dire l’isola pedonale, istituita l’anno scorso, avrebbe procurato a diverse aziende del luogo, per cui chiedono un’attenta programmazione della viabilità generale e possibilmente la realizzazione di un parcheggio nel camping di via Circuito. Sulla necessità di una programmazione a lungo termine – ha proseguito Gioveni – l’intera Commissione si è espressa favorevolmente, auspicando l’adozione in tempi brevi del Pgtu e immaginando Torre Faro come un autentico borgo marinaro da trasformare sulla stessa stregua di località come Marzamemi o Ortigia”.

“Pertanto – ha concluso Gioveni – avendo preso visione di due distinte proposte giunte agli atti della Commissione provenienti rispettivamente dall’associazione Pro Loco Capo Peloro e dal gruppo consiliare del M5S e ritenendo non più procrastinabile assumere decisioni sui provvedimenti viari a Torre Faro per la stagione estiva, trasmetterò direttamente all’Amministrazione, così come stabilito all’unanimità a fine seduta, gli esiti dell’audizione odierna unitamente alle due proposte, affinché si valutino e si adottino le determinazioni consequenziali”.

Articoli correlati

Tag:

Un commento

  1. I commercianti di Faro ahahah!

    6
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007