Messina. Isola pedonale di Torre Faro, i correttivi: sì a scarico merci e più navette - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Messina. Isola pedonale di Torre Faro, i correttivi: sì a scarico merci e più navette

Marco Ipsale

Messina. Isola pedonale di Torre Faro, i correttivi: sì a scarico merci e più navette

venerdì 18 Giugno 2021 - 11:51

Prime agevolazioni per i commercianti, si valuta un pass per i residenti

Isola pedonale a Torre Faro sì ma con agevolazioni per residenti e commercianti. Il parere è quasi unanime e la prima settimana è servita a confermare quanto già si poteva immaginare: il borgo nella punta nord est della Sicilia, che prima era invaso dalle auto, è molto più bello se dedicato ai pedoni, come del resto avviene nelle più famose località turistiche. Ma l’intransigenza non serve ed è utile prevedere eccezioni per chi abita o lavora lì, quelli ancora più scontenti.

Carico e scarico merci, pass per i residenti

Appelli che via via vengono raccolti dall’amministrazione comunale. Il primo: previste due fasce orarie, dalle 7 alle 9 e dalle 15 alle 16, in cui sarà possibile il carico e lo scarico delle merci. Per i residenti, invece, si valuta la possibilità di concedere un pass auto per parcheggiare nelle zone limitrofe all’isola, visto che il Torri Morandi, soprattutto nei fine settimana e in previsione per agosto, rischia di non bastare.

Possono entrare i mezzi di Messina Servizi, per la raccolta differenziata tra le 2 di notte e le 7 di mattina, quelli di Poste Italiane, quelli autorizzati a servizio di disabili, auto e moto di residenti autorizzati solo per accedere a cortili e autorimesse con passo carrabile.

Più navette

Accolta una delle richieste che era stata avanzata dal consigliere comunale Libero Gioveni, che è anche presidente della commissione trasporti: ci saranno due navette al capolinea di via Circuito, davanti alla statua di Padre Pio, che si muoveranno a richiesta per le persone a mobilità ridotta, come anziani, donne incinte o altre con difficoltà tempo.
ad auto e motoveicoli di residenti autorizzati solo per accedere a cortili ed autorimesse muniti di regolamentare passo carrabile.

L’intera gestione dell’isola è affidata all’Atm, che metterà in campo un altro bus navetta oltre a quello che già fa la spola tra il Torri Morandi e le spiagge. Ai varchi ci sono gli accertatori di Atm, ma l’area sarà controllata anche dai vigili urbani, che gireranno in bicicletta elettrica.

Gli obiettivi

Altri eventuali correttivi potrebbero essere adottati in corso d’opera, qualora dovessero emergere altre esigenze. Del resto l’isola pedonale integrale è un esperimento in vista dell’adozione del Piano generale del traffico urbano, che invece, tra le ipotesi, prevede una zona a traffico limitato fino alle 18 e l’isola pedonale solo a partire da quell’ora. In attesa che dalla Regione arrivi il via libera definitivo al Pgtu, l’estate è arrivata e l’Amministrazione comunale ha scelto di non abbandonare Torre Faro al caos di ogni anno. Con i giusti accorgimenti, l’obiettivo è di attrarre turismo e sviluppare economia in un luogo con panorami stupendi, degni di essere vissuti senza dover fare slalom tra le auto. E può essere utile copiare dalle realtà in cui tutto questo è stato previsto fin da molti anni fa.

Articoli correlati

Tag:

4 commenti

  1. Speriamo finisca prima dell’autunno questa telenovela annuale.

    0
    1
  2. …ma…i signori del comune…sanno se una certa fetta di residenti…siano in condizini di salire sulla navetta?…conoscono le condizioni di salute di tutti?…ed il resto delle persone che debbono caricare o scaricare effetti privati od altro…come fanno a trasportare tutta la roba …a braccia…per raggiungere la propria vettura…parchegghiata al oltre 400…500….metri di distanza..se va bene?….e le consegne domiciliari …dal pane alla frutta…per chi non può muoversi…come vengono effettuate?……non stanno aiutando il paese….STANNO ANNIENTANDO OLTRE 1000 FAMIGLIE…!….CON QUALE DIRITTO?….

    0
    0
  3. Ottimo lavoro sono sicuro che si troverà il giusto equilibrio, un’ulteriore miglioria serebbe quella di riportare il doppio senso su via senatore F. Arena consentendo il parcheggio solo lato monte, per lasciare libera la vista del mare e consentire la doppia circolazione.

    1
    0
  4. Darei anche un permesso per l’accesso di in tir almeno una volta al giorno😂😂

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x