Messina. La giunta Basile ridimensiona l'isola pedonale a Torre Faro - Tempostretto

Messina. La giunta Basile ridimensiona l’isola pedonale a Torre Faro

Marco Olivieri

Messina. La giunta Basile ridimensiona l’isola pedonale a Torre Faro

lunedì 27 Giugno 2022 - 14:11

Si è deciso di limitare l'isola pedonale, fino all'11 settembre, a venerdì, sabato e domenica, dalle 18 alle 2, con sosta riservata ai veicoli dei residenti

MESSINA – Si aprirà un dibattito sulle isole pedonali a Messina? In attesa che il nuovo Consiglio comunale finalmente si possa insediare, la giunta Basile, come prima delibera, ridimensiona l’isola pedonale a Torre Faro per il periodo fino all’11 settembre. Solo da venerdì a domenica, dalle 18 alle 2, con una sosta riservata ai veicoli dei residenti: ecco la decisione.

Una conseguenza dei malumori da parte dei commercianti della zona nel periodo dell’amministrazione De Luca? Possibile. Su questa scelta, il prossimo Consiglio si pronuncerà, dunque, in una fase successiva. Nella delibera si fa riferimento al vigente piano generale del traffico urbano, che considera solo, come area pedonale, il centro storico di piazza Duomo.

L’isola pedonale, dalle 18 alle 2, da venerdì a domenica

La giunta, con la proposta dell’assessore alla Mobilità Salvatore Mondello, ha modificato e integrato, nella delibera del 24 giugno, una deliberazione del commissario straordinario, Leonardo Santoro, del 7 giugno. In particolare, si è ritenuto di “limitare la durata dell’area pedonale ai soli giorni di venerdì, sabato e domenica, lasciando inalterata la fascia oraria 18:00 – 02:00, e di istituire la sosta riservata ai veicoli dei soli residenti nell’area delimitata dalle vie Torre, Pozzo Giudeo, Scuole e Rando”.

Prevista la consueta sosta a pagamento a Torre Faro

Il commissario, invece, aveva previsto “l’istituzione di aree pedonali nello spazio antistante alla Chiesa Madonna della Lettera, e nel tratto della via Torre compreso tra le vie Rando e Pozzo Giudeo, limitatamente alla fascia oraria 18:00 – 02:00 di tutti i giorni”. Al contrario, la giunta Basile ha optato solo per i giorni dal venerdì a domenica.

Si istituisce pure la consueta sosta a pagamento, dalle 9 alle 24 di tutti i giorni (feriali e due festivi), “solo lungo il lato destro nel senso di marcia della via Fortino, della via Senatore Francesco Arena e del tratto della via Palazzo”. La tariffa di sosta è pari a 2,50 l’ora e si prevede l’esenzione dal pagamento, come già evidenziato, “per i residenti o dimoranti con regolare contratto di locazione”.

Articoli correlati

Tag:

6 commenti

  1. Toglierei il tratto di via palazzo nei 200 mt…che senso ha in una zona residenziale e soprattutto dove ci si può posteggiare solo a dx.

    0
    0
  2. Pagliacci

    2
    3
  3. La lungimiranza non appartiene a questa giunta 😫

    4
    3
  4. Bell’idea l’isola pedonale. Certo però potrebbero investire un po’ di più in questo piccolo borghetto di pescatori: non é turistico ci sono pochissimi ristoranti, non ci sono negozi o bar tranne i soliti 5 degli anni 70, beh potrebbe essere valorizzato molto di più, cosi é un po’ tristarolo.
    IL PARCHEGGIO A PAGAMENTO dopo la risacca é un disastro, che motivo c’é, se non quello di infastidire i proprietari di casa estiva, 1 pass per famiglia e le altre 2 auto? Lo accetterei a Ortigia, Cefalú etc etc ma qui avete fatto proprio una c……a

    4
    3
  5. Il sindaco e l’assessore potrebbero provare a spiegare alla popolazione del borgo il motivo e l’utilità di questa modifica. Anzichè pensare a sistemare la strada principale completamente dissestata hanno ritenuto molto piu’ semplice adottare questo provvedimento privo di qualsiasi logica,a costo zero.

    3
    0
    1. In effetti tanto vale non farla

      1
      0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007