Messina. Torre Faro, l’isola che c'è e non c’è. Area pedonale solo sui cartelli VIDEO - Tempostretto

Messina. Torre Faro, l’isola che c’è e non c’è. Area pedonale solo sui cartelli VIDEO

Giuseppe Fontana

Messina. Torre Faro, l’isola che c’è e non c’è. Area pedonale solo sui cartelli VIDEO

giovedì 23 Giugno 2022 - 07:30

L'isola non decolla, sebbene formalmente sia partita lunedì scorso. Solo ieri sera qualche ora di presidio dei Vigili. Interverrà la nuova amministrazione, che modificherà la delibera

di Giuseppe Fontana e Silvia De Domenico

MESSINA – Avrebbe dovuto vedere la luce lunedì scorso, ma così in pratica non è stato. L’isola pedonale di Torre Faro è stata approvata dall’ormai ex commissario straordinario Leonardo Santoro e avrebbe dovuto coinvolgere svariate vie del villaggio della zona nord della città dalle 18 alle 2 di ogni sera. L’esordio era previsto per lunedì, ma per problemi organizzativi macchine e moto hanno continuato ad accedere tranquillamente, senza incontrare transenne o vigili urbani.

Sull’isola pronte le modifiche ma bisognerà aspettare

E così resta tutto in stand by, tanto che il neo sindaco Federico Basile starebbe valutando una nuova delibera per modificarla, proponendola al futuro consiglio comunale che, intanto, si spera si insedi al più presto. Così la pausa che riguarderà l’isola pedonale di Torre Faro, su cui intanto la Giunta interloquisce con gli organi preposti, polizia municipale e Atm su tutti, potrebbe durare almeno fino al 15 luglio. Potrebbe essere questa la prima discussione tra la nuova amministrazione e il prossimo consiglio comunale. Intanto l’estate è iniziata e l’isola pedonale prevista, ad oggi non c’è.

Ieri qualche ora di isola pedonale

E l’isola che non c’è in realtà ieri sera c’è stata, almeno per qualche ora. Sì perché nel tardo pomeriggio una pattuglia della polizia municipale ha presidiato l’area di fronte la chiesa di Torre Faro, impedendo l’accesso ad automobilisti e motociclisti fino a tarda sera. Il rombo dei motori è rimasto lontano, ma non trattandosi di un presidio fisso in assenza dei vigili potrebbero seguire nuove violazioni dell’area pedonale. Con buona pace dell’isola che ha bisogno di transenne e controlli costanti.

Tag:

14 commenti

  1. Ma perché da noi c’è sempre bisogno di transenne, pattuglie o altro tipo di barriere quando nel resto d’Europa bastano cartelli e multe?

    21
    0
    1. Perché questa è la patria dei bastasi

      10
      0
    2. La differenza è che altrove c”é civiltà e senso civico. Queste cose essenziali da noi mancano!

      9
      0
  2. Per un servizio mancante, ne esiste uno davvero efficace e avveniristico.
    Proprio ieri, sul Viale Garibaldi i Vigili Urbani hanno predisposto il posto di controllo Autovelox. Ebbene, fino al limite del segnale di inizio del rilevamento della velocità, auto e moto sfrecciavano a velocità pericolosamente superiore al limite consentito. Dal punto di controllo in poi, gli automobilisti messinesi si trasformavano magicamente in guidatori svizzeri !!! Rispettavano rigorosamente il limite di velocità e, cosa ancora di più eccezionale e stupefacente, si fermavano per fare attraversare i pedoni sulle strisce pedonali !!
    Bisognerebbe modificare il titolo del film: da Miracolo a Milano in….Miracolo a Messina !

    5
    0
  3. Nel resto d’Europa? Basta andare anche in piccoli comuni o nei posti di villeggiatura e vedere come il messinese per magia diventa rispettoso delle regole e di tutto ciò che non fa nella propria città.

    7
    0
  4. Francesco Donato 23 Giugno 2022 13:59

    Ma perché ogni anno ci devono rompere i ……. Questo 4 villeggianti di ……. Non avete capito che non la vogliamo l’isola pedonale. Gli abitanti di via Palazzo non possono lasciare la macchina a un chilometro da casa quando va bene e non si può dirottare il traffico al centro del paese. Non avete ancora capito che l’isola pedonale non è fattibile in quanto non ci sono strade parallele nel paese, Chi vuole fare una porcata del genere deve parlare con i diretti interessati non chiuderli in casa come l’anno scorso. Andete via😱

    3
    16
    1. E’ una giustificazione l isola non mi piace quindi me ne frego?
      Le regole ci sono e vano rispettate, belle o brutte che siano , altrimenti ognuno fa quello che vuole e succede , come a Messina, un caos.

      Il senso civico e’ un’altra cosa o si ha o non si ha.

      3
      3
    2. Cittadino sconvolto 24 Giugno 2022 21:27

      A torre faro avete votato il sindaco sbagliato…..ora ve lo nzuppate…!!!

      1
      0
  5. Non c’è nessuno che controlla la viabilità.
    Però quelli per i posteggi a pagamento si!!!!

    7
    1
  6. Francesco Donato 24 Giugno 2022 13:40

    Ma chi vi vuole a TORRE FARO ci conoscete solo d’estate in inverno siamo invisibili non venite non siete graditi orribili villeggianti

    1
    4
  7. Francesco Donato 24 Giugno 2022 22:23

    Menomale che il Dott Santoro ha sistemato la situazione a Torre Faro, almeno non ci hanno chiusi come la scorsa estate sono sicuro che era meglio lui come sindaco.👍👍

    1
    1
  8. Ai residenti di Torre Faro voglio solo dire che non è bello parlare male dei villeggianti che nel bene e nel male arricchiscono il paese e favoriscono il commercio. L’affitto e la vendita delle case del paese proprio grazie ai villeggianti favoriscono il mercato immobiliare e di conseguenza i residenti. Quanto all’isola secondo me non è ancora entrata in vigore perché si tratta di un provvedimento deciso dal commissario straordinario, mentre la nuova amministrazione ne varerà uno suo che sarà ancora più pesante.

    0
    1
  9. Francesco Donato 25 Giugno 2022 18:06

    Un’amministrazione come quella scorsa sarà una vera e propria sciagura per il nostro paese poiché chi si muove ma non sa quel che fa, una giunta fatta da presuntuosi arroganti.Il paese è di chi ci abita non di chi viene, sporca e va via e cerca quella tranquillità che ci obbliga a stare chiusi in casa come la scorsa estate. Voi parlate perché magari entrate con la vostra macchina fino dentro casa ma per un residente lasciare la macchina a un chilometro da casa non è bello e questo solo perché qualcuno è amico di qualcuno, non funziona così.Ma ribadisco che attualmente la situazione e abbastanza accettabile speriamo rimanga è comunque andate via staremo meglio.🥱🥱

    1
    0
  10. Francesco Donato 25 Giugno 2022 20:32

    Il sindaco non lo hanno votato i faroti ma le buste della spesa fatte nel periodo COVID con i soldi dei contribuenti come me e tanti altri che paghiamo le tasse e che noi continuiamo a pagare e molti no, spazzatura e quant’altro.E poi un sindaco simbolo,lo faranno governare?ne vedremo delle belle.

    2
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007