Messina. Marciapiede pieno di auto e una donna rischia di essere investita. Arriva il carro attrezzi. FOTO - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Messina. Marciapiede pieno di auto e una donna rischia di essere investita. Arriva il carro attrezzi. FOTO

Redazione

Messina. Marciapiede pieno di auto e una donna rischia di essere investita. Arriva il carro attrezzi. FOTO

venerdì 23 Aprile 2021 - 17:19

E' accaduto nella Salita Cappuccini, strada che costeggia il viale Regina Margherita, vicino all'Ignatianum

Marciapiede totalmente occupato da auto e furgoni in sosta vietata, le urla di una donna che ha rischiato di essere investita insieme all’anziana madre e alla figlia piccola, perché costrette a camminare in strada.

E’ accaduto nella Salita Cappuccini, strada che costeggia il viale Regina Margherita, vicino all’Ignatianum.

La signora, spaventata e in lacrime, ha chiamato i vigili urbani. Auto e furgoni sono stati multati e rimossi con carro attrezzi.

Tag:

7 commenti

  1. Vorremmo vedere azioni altrettanto tempestive quando le auto sono parcheggiate negli stalli dei disabili, quando son parcheggiate a spigolo integralmente sui marciapiede impedendo il passaggio dei pedoni, da un lato, ma anche dei mezzi di soccorso dall’altro. Vorremmo vedere questa solerzia ovunque, peccato non accada che in rare occasioni. Aggiungo: non è solo questa via ad essere interessata dal disastroso comportamento di noi cittadini, ma mezza città. Magari, però, al netto della cattivissima educazione di noi cittadini con la patente, per chi abita proprio in quelle aree ove non esistono parcheggi condominiali (perché la Legge in materia è cosa recente), qualcuno dovrà porsi il problema del: dove si parcheggia l’auto di famiglia, singola, se nel condominio ove si possiede l’appartamento, non si ha possibilità di parcheggiare? Credo che il Comune, attento a tanti aspetti, dovrebbe pensarci, perché esisterebbero finanziamenti pubblici anche su questa materia, magari apprendere da quanto accade in altri Paesi, Europei e non, non sarebbe male. Ovviamente sempre al netto della nostra cattiva educazione da automobilisti…

    0
    0
  2. Per avere i marciapiedi liberi non occorre arrivare a tanto. Non bisogna avere la tragedia per provvedere. Tantomeno i provvedimenti presi devono durare poco. Ci vuole una diversa azione di repressione continua e degna di tal nome da parte della polizia municipale. Ci vuole il carro attrezzi senza pietà.

    0
    0
  3. In tante vie di Messina i marciapiedi sono occupati da auto in sosta che impediscono il transito sicuro dei pedoni. Laddove sono liberi sono tappezzati da deiezioni canine come stamattina in Via Natoli.
    Auto in sosta selvaggia ovunque che impediscono il normale scorrimento veicolare. Che dire …..ogni giorno un’avventura sperando sempre che tutto vada bene…e nn ci scappi l’infortunio.

    10
    0
  4. Buongiorno, percorro questo tratto di strada quasi giornalmente. Prima di leggere questo articolo, senza sapere cosa fosse accaduto, giusto ieri sera attraversando in auto la salita cappuccini mi sono sorpreso per la totale assenza di mezzi in sosta. La non presenza di mezzi ha così evidenziato in maniera eclatante il pessimo stato di conservazione e manutenzione del marciapiede (come tanti altri purtroppo in città) adiacente i fabbricati, caratterizzato da diffusi dissesti, avvallamenti, distacchi di piastrelle e rotture delle stesse, creando, da tempo, situazioni di pericolo per i pedoni, che loro malgrado, forse, per assicurare la loro incolumità, anche con il passaggio libero, preferiscono transitare direttamente sulla strada, condizione questa parimenti rischiosa. Adesso, alla luce di quanto è stato restituito, appreso dell’accaduto, comunque spiacevole, e dell’intervento della polizia municipale, confido in una risoluzione del problema, invitando chi di competenza, ad un intervento per l’eliminazione del rischio, ritenuto, a mio avviso, ben più gravoso della presenza di un mezzo in sosta vietata. Attendere prego!

    1
    0
  5. Siamo sempre al solito. Tutto ciò non accadrebbe se ci fosse una capillare e continua repressione da parte della polizia municipale. I vigili non devono intervenire solo su chiamata. E spesso neanche con quella intervengono.

    0
    0
  6. Lo vogliamo dire senza peli sulla lingua? A Messina la gente fa schifo! La feccia che c’è in questa città e gli incivili superano di gran lunga le persone perbene! Mettete l’esercito nelle strade se volete un minimo di civiltà altrimenti comandano queste persone!

    0
    0
  7. Finalmente, ho segnalato decine di volte strade come via Fratelli di Mare, via principessa Mafalda, dietro la dogana, anche con vetture ferme da anni con l’erba alta: non avendo le targhe i vigili non possono portarle via, ma verbalizzare si è allora? Si aspetta sempre il guaio. A Messina tra feci e macchine è impossibile camminare a piedi, questa è la realtà.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x