Meteo Messina: qualche temporale di calore in sviluppo sui rilievi, ma l'estate non molla - Tempo Stretto

Meteo Messina: qualche temporale di calore in sviluppo sui rilievi, ma l’estate non molla

Daniele Ingemi

Meteo Messina: qualche temporale di calore in sviluppo sui rilievi, ma l’estate non molla

giovedì 22 Agosto 2019 - 16:25
Meteo Messina: qualche temporale di calore in sviluppo sui rilievi, ma l’estate non molla

Nei prossimi giorni si svilupperanno i primi temporali di calore di agosto, ma l'estate rimarrà più viva che mai

Un lieve cedimento del campo di alta pressione, soprattutto in quota, favorirà lo sviluppo di qualche temporale di calore sulle aree montuose interne della Sicilia, e del messinese più in generale. Va pero specificato che non ci sarà alcun guasto estivo, in grado di compromettere la bella stagione che marcerà spedita fino a fine mese. I temporali di calore, come quelli che fra domani e sabato si potranno sviluppare sulle aree interne, sono fenomeni tipici della stagione estiva e si sviluppano in coincidenza di fisiologici indebolimenti dei promontori anticiclonici sub-tropicali che dominano lo scenario meteorologico durante l’estate.

Quella di domani, venerdì 23 agosto, sarà una giornata di tempo stabile e soleggiato al mattino un po’ ovunque. Solo a partire dalla tarda mattinata i primi annuvolamenti cumuliformi cominceranno a nascere sulle aree dell’entroterra, fra Nebrodi, Etna e Peloritani meridionali. Nel pomeriggio questi annuvolamenti sui rilievi si potranno ingrandire, fino ad evolvere in cumulonembi capaci di dare luogo a dei rovesci e temporali, molto localizzati. Si tratterà in genere di fenomeni molto localizzati e di breve durata.

Le infiltrazioni di umidità che alimenteranno i temporali di calore attesi sulle aree interne della Sicilia

La presenza di una modesta ventilazione da SW nella media troposfera (a circa 5000 metri) rischia di far sconfinare un po’ di nuvolosità, prodotta da questi cumulonembi, fino alla costa tirrenica occidentale del messinese. Sul resto del messinese i cieli spazieranno dal poco nuvoloso al nuvoloso, per il passaggio di banchi di nubi medio-alte (altocumuli, il famoso cielo a pecorelle) che indicheranno la presenza di un po’ di instabilità e la dissoluzione dei cumulonembi sulle aree interne. Ma dalla serata avanzeranno ampi rasserenamenti un po’ dappertutto, anche se i venti deboli in quota faranno un po’ fatica a diradare la nuvolosità prodotta dalla dissoluzione dei temporali nelle aree interne.

La sommità ghiacciata di un cumulonembo temporalesco in azione sui Peloritani

Anche quella di sabato 24 agosto sarà un’altra giornata contraddistinta da ampi spazi soleggiati alternati al passaggio di banchi di nuvole, in spostamento da ovest verso est. Nel corso del pomeriggio sarà possibile il rapido sviluppo di locali temporali di calore fra Nebrodi, Etna e Peloritani meridionali che potranno sconfinare fin sul basso messinese ionico. Sul resto del messinese, a parte il transito di qualche nuvola, il tempo si presenterà maggiormente soleggiato e asciutto. In serata la nuvolosità andrà a dissiparsi, favorendo cieli stellati un po’ ovunque.

Dal punto di vista termico non sono attese variazioni sostanziali rispetto ai giorni scorsi, visto anche l’ulteriore incremento dei valori di umidità relativa lungo le aree costiere che contribuirà a farci percepire valori più alti rispetto a quelli reali (misurati dagli strumenti a norma WMO). Venti deboli o molto deboli a prevalente regime di brezza e mari generalmente quasi calmi o al più poco mosso lo Ionio lungo l’imboccatura sud dello Stretto.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007