Meteo: aprile inizia con un antipasto d'estate - Tempostretto

Meteo: aprile inizia con un antipasto d’estate

Meteo: aprile inizia con un antipasto d’estate

mercoledì 30 Marzo 2011 - 15:10

Residua instabilità nelle prossime 24-36 ore, poi migliora e le temperature saranno in aumento

Prove generali d’estate: aprile inizierà così, dal punto di vista meteorologico, su gran parte d’Italia e d’Europa e quindi anche in Calabria e Sicilia. Dopo la variabilità degli ultimi giorni, in cui abbiamo comunque avuto i primi tepori, la situazione si stabilizzerà in modo ancor più deciso.

Infatti l’instabilità degli ultimi giorni è destinata a durare, solo in modo residuo, per altre 24-36 ore al massimo: avremo ancora molte nubi e qualche debole piovasco (ma nulla di più). Le temperature, quindi, rimarranno stazionarie negli ultimi due giorni di questo marzo, che si chiuderà in questo modo e che passerà agli archivi come un mese molto piovoso e anche abbastanza fresco. Ma ne parleremo nel riepilogo mensile.

Per quanto riguarda le previsioni, gli amanti di sole e bel tempo possono essere felici delle prospettive che ci sono per l’inizio di aprile, quando la natura si concederà le prove generali dell’estate.

Si tratterà di un vero e proprio antipasto estivo, anche se non farà molto caldo, ma splenderà il sole in modo indisturbato da venerdì 1 almeno fino a martedì 5 aprile, e nel weekend ci sarà sicuramente chi approfitterà dell’occasione per la prima tintarella in spiaggia.

Le temperature aumenteranno specie nelle massime, che anche nello Stretto di Messina supereranno i +20°C nel fine settimana e in modo particolare nella giornata di domenica 3, mentre le minime rimarrano sempre sui +14/+15°C.

Al centro/nord Italia farà molto più caldo, con picchi di +26/+27°C, ma è normale che in questo periodo dell’anno le zone interne e continentali si riscaldino prima delle aree costiere del sud, dove il vento rimane teso e marittimo, quindi fresco.

Dopotutto l’Anticiclone delle Azzorre concederà questo primo antipasto d’estate a un vastissimo territorio Euro-Mediterraneo, coinvolgendo molti Paesi.

E’ bene ricordare, però, che la primavera non è un’estate anticipata: si tratta di una stagione di transizione in cui si alternano le prime vampate estive agli ultimi refoli freddi invernali provenienti dal polo, e l’incontro tra masse d’aria così diverse determina spesso e volentieri dei contrasti termici tali da dar vita a violente ondate di maltempo, che sicuramente non mancheranno ad aprile, maggio e probabilmente anche nella prima metà di giugno.

Per l’estate, quella vera, bisogna ancora aspettare un pò.

Ma intanto, pur coscienti di cos’è la primavera e di cosa dovrebbe aspettarci nei prossimi mesi con l’alternanza di splendide giornate di sole a pessime giornate di maltempo, è inutile fasciarsi la testa ancor prima di rompersela: godiamoci questo primo antipasto estivo così come farà la natura, approfittando dell’aria tiepida e soleggiata per il risveglio di fiori, piante e animali dopo le difficoltà del rigido inverno.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007