Un approccio scientifico per affrontare il problema inquinamento e salute - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Un approccio scientifico per affrontare il problema inquinamento e salute

Serena Sframeli

Un approccio scientifico per affrontare il problema inquinamento e salute

martedì 16 Dicembre 2014 - 10:06
Un approccio scientifico per affrontare il problema inquinamento e salute

L’Istituto Tecnico Tecnologico “E. Majorana”, la Lute-Libera Università per la Terza Età e Italia Nostra Milazzo, hanno deciso di organizzare delle lezioni tenute da docenti universitari per fare il punto sullo stato delle conoscenze intorno ad “Ambiente e salute nell’area industriale di Milazzo-Valle del Mela”

L’incendio del 27 settembre alla Raffineria Mediterranea di Milazzo ha portato alla luce il problema del rapporto fra inquinamento ambientale e salute pubblica nel territorio, e quindi l’esigenza di un monitoraggio delle emissioni industriali e delle patologie connesse, oltre a un più forte impegno per ottenere gli interventi necessari per abbattere l’inquinamento e bonificare l’area.
Per affrontare in maniera efficace questa problematica e uscire dalla contrapposizione fra chi minimizza e chi estremizza, l’Istituto Tecnico Tecnologico “E. Majorana”, la Lute-Libera Università per la Terza Età e Italia Nostra Milazzo, hanno deciso di organizzare delle lezioni tenute da docenti universitari per fare il punto sullo stato delle conoscenze intorno ad “Ambiente e salute nell’area industriale di Milazzo-Valle del Mela”. Gli incontri sono dedicati alla memoria di Ernesto Buzzanca, antesignano degli studi e dell’impegno sui problemi ambientali del territorio e assertore dell’approccio scientifico che s’intende proporre.
Le lezioni avranno inizio venerdì 19 dicembre, alle ore 9:30, con la relazione di Salvatore Benvenga, ordinario di Endocrinologia nell’Università di Messina, sul tema “Malattie della tiroide: fra geni e ambiente. Il ruolo dei distruttori endocrini”. In programma ci sono altri tre incontri:
Martedì 20 gennaio 2015, alle ore 10, Francesco Squadrito, ordinario di Farmacologia nell’Università di Messina, relazionerà su “Biomonitoraggio di metalli pesanti, sviluppo puberale e danno del DNA negli adolescenti residenti nell’area di Milazzo-Valle del Mela ”; Venerdì 6 febbraio Salvatore Sciacca, direttore scientifico del Registro Tumori di Catania, Messina, Siracusa, Enna, relazionerà sul “Registro Tumori Integrato: modalità di raccolta ed elaborazione dei dati, incidenza dei tumori nell’area di Milazzo-Valle del Mela“, mentre Venerdì 27 febbraio Giacomo Dugo, direttore del Dipartimento Scienze dell’Ambiente nell’Università di Messina, tratterà il tema “La contaminazione dei prodotti agroalimentari”.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007