Milazzo. Un finanziamento da 414mila euro per il centro di raccolta

Milazzo. Un finanziamento da 414mila euro per il centro di raccolta

Salvatore Di Trapani

Milazzo. Un finanziamento da 414mila euro per il centro di raccolta

venerdì 15 Gennaio 2021 - 16:20
Milazzo. Un finanziamento da 414mila euro per il centro di raccolta

Il finanziamento servirà per rendere nuovamente operativo il centro comunale di raccolta di contrada Masseria, a Milazzo.

Poco più di 414mila euro per ampliare e rendere operativo il centro comunale di raccolta rifiuti di contrada Masseria, a Milazzo. Lo ha notificato al comune l’assessorato regionale dell’Energia e dei Servizi di pubblica utilità, che ha trasmesso il relativo decreto di finanziamento.

Gli interventi previsti

Nello specifico, secondo quanto riportato nel progetto, i lavori riguarderanno la realizzazione di opere di raccordo e allaccio ai sottoservizi comunali, l’adeguamento della stazione di conferimento per i vari tipi di rifiuto e interventi necessari ad interfacciare le due stazioni di conferimento. Previsto anche il ripristino dell’impianto d’allarme e l’adeguamento dell’impianto di illuminazione.

La questione era stata tra le prime ad essere attenzionate dal sindaco Pippo Midili, che subito dopo l’insediamento si era recato a Palermo per sbloccare l’erogazione del finanziamento.

«La vicenda del centro comunale di raccolta è nota –dichiara Midili– anche perché la struttura continua a rimanere sotto sequestro. Siamo riusciti, attraverso l’interlocuzione col dirigente generale Calogero Foti, che ringrazio, a superare gli intoppi. Già a fine dicembre eravamo consapevoli di poter ottenere queste risorse, fondamentali per intervenire su una struttura che è necessaria per far sì che il servizio di igiene ambientale sia funzionante e a norma, al fine di svolgere quel ruolo di area a disposizione della comunità cittadina per incrementare la raccolta differenziata, disincentivare l’abbandono abusivo dei rifiuti sul territorio comunale e agevolare anche il recupero del rifiuto. Ora -conclude- procederemo agli atti conseguenti per individuare la ditta che dovrà effettuare l’intervento, cercando contestualmente di ottenere il dissequestro della struttura».

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x