Milazzo. Vigili aggrediti al Tono, Formica: “Il comune si costituirà parte civile nel processo” - Tempostretto

Milazzo. Vigili aggrediti al Tono, Formica: “Il comune si costituirà parte civile nel processo”

Salvatore Di Trapani

Milazzo. Vigili aggrediti al Tono, Formica: “Il comune si costituirà parte civile nel processo”

martedì 07 Luglio 2020 - 09:48

Il sindaco di Milazzo Giovanni Formica interviene sull’aggressione subita da due vigili urbani, lo scorso 5 luglio presso il Tono.

Interviene il primo cittadino di Milazzo, sull’aggressione subita da due vigili urbani lo scorso 5 luglio presso il Tono.

La ricostruzione dei fatti

Secondo la ricostruzione dei fatti presentata dal comune, i due agenti sono stati aggrediti da tre persone mentre erano intenti ad emettere dei verbali alle auto parcheggiate presso piazza Ngonia, che risultava interdetta al traffico a seguito di un provvedimento emesso dagli uffici comunali.

A far degenerare la situazione, si legge in una nota del comune, un alterco verbale in occasione delle contestazioni mosse per la sosta in zona vietata. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e un’ambulanza del 118. I due vigili urbani hanno riportato alcune ferite, dovendo quindi ricorrere alle cure del pronto soccorso dell’ospedale di Milazzo. I tre presunti aggressori sono stati denunciati.

Le dichiarazioni del sindaco

«Quello che è accaduto stanotte è inaccettabile –dichiara Formica– e spero che chi ha la responsabilità dell’aggressione, così come quanti hanno dichiarato di non avere visto nulla, subiscano una condanna esemplare. Di certo il comune si costituirà parte civile nel processo. Ai nostri agenti della Polizia Locale va la mia personale solidarietà e vicinanza e, sono certo, quella dell’intera comunità cittadina».

Il sindaco ha quindi proseguito, annunciando controlli ancora più rigidi presso la zona di piazza Ngonia.

«È assurdo –conclude Formica- pensare che persone che lavorano nell’interesse della collettività, peraltro in divisa, possano concludere il turno di lavoro al Pronto Soccorso. Mi auguro che questa vicenda venga stigmatizzata soprattutto dai tanti giovani che sanno divertirsi nel rispetto degli altri».

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007