Morte Viviana, la ricostruzione dell'avv. Mondello: "Andava alla Piramide della Luce" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Morte Viviana, la ricostruzione dell’avv. Mondello: “Andava alla Piramide della Luce”

Redazione

Morte Viviana, la ricostruzione dell’avv. Mondello: “Andava alla Piramide della Luce”

venerdì 14 Agosto 2020 - 09:25
Morte Viviana, la ricostruzione dell’avv. Mondello: “Andava alla Piramide della Luce”

La ricostruzione dei fatti secondo l'avv. Claudio Mondello, uno dei due legali e parente del marito di Viviana, Daniele Mondello

“Viviana vuole recarsi alla “Piramide della Luce”, a Motta d’Affermo. Nei giorni antecedenti la scomparsa, infatti, chiede a Mariella Mondello e Maurizio Mondello dove si trovi la piramide (una installazione artistica cui, nel tempo, si è legata una diffusa mistica). Il riaccendersi dei casi di Covid acuisce la paura che qualcosa possa accadere alla propria famiglia; in particolare al proprio figlioletto. Con una scusa, “esco a comprare un paio di scarpe per Gioele”, si assicura di eludere ogni forma di vigilanza e di avere il piccolo in macchina”.

L’avv. Claudio Mondello, uno dei due legali e cugino del marito di Viviana, Daniele Mondello, scrive su Facebook la sua ricostruzione dei fatti.

“Daniele non ci trova nulla di strano e scende in sala registrazione (sono tanti gli elementi probatori che lo collocano a 100 km dal luogo dell’incidente). Ieri mi sono recato a Sant’Agata Militello: dopo la stazione di rifornimento di Tindari non ve ne sono altre che costeggino l’autostrada, la macchina aveva, probabilmente, la benzina necessaria a muoversi da Venetico (luogo di partenza) alle immediate vicinanze (Milazzo dista appena 15 km dalla casa dei coniugi) e, quindi, ad un certo punto, nell’allontanarsi per un tragitto di 120 km, il carburante si esaurisce. Viviana esce, pertanto, a Sant’Agata Militello a fare rifornimento: in paese ci sono 4 distributori (un quinto è legato ad un autolavaggio). Tre di questi distributori si raggiungono con un percorso (agevole) di circa sette minuti dal momento in cui si esce dal casello. Oggi sappiamo di nuove immagini al vaglio degli inquirenti: ieri, alcuni dei titolari-addetti dei rispettivi distributori, mi hanno riferito che gli organi inquirenti – solo in giornata – avessero chiesto loro le immagini delle rispettive installazioni. Il video di cui si discorre adesso è legato a questa attività di indagine? Viviana rientra e si incammina verso la propria meta, sita a circa 40 km da Sant’Agata Militello. Prosegue lungo la propria destinazione ma si rende conto che si è fatto tardi: Daniele potrebbe insospettirsi per la propria assenza (il cellulare, ad ogni modo, lo lascia nella propria abitazione a Venetico forse proprio per evitare di essere sottoposta a controllo). E’ ormai prossima alla meta quando impatta con un furgoncino di operai di una ditta appaltatrice dell’autostrada: la Piramide dista, ancora, circa 25 km dal luogo – all’altezza di Caronia – in cui avviene l’incidente. E’ da questo momento, pertanto, che dobbiamo, per un verso, ricostruire la dinamica degli eventi e, per altro, sul piano giuridico, individuare (se esistono) responsabilità per azioni od omissioni”.

Le ipotesi che restano, secondo l’avv. Mondello, sono due ed entrambe partono da un profondo turbamento emotivo: l’omicidio-suicidio oppure l’incidente, visto che si tratta di una zona in cui ci si può smarrire, piena di pericoli sia per la morfologia del terreno che per la fauna autoctona.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

2 commenti

  1. Come mai si vede un veicolo coperto da telone nel bosco, di dimensioni paragonabili ad un Suv e non di certo a una Opel Corsa?

    0
    0
  2. Ci sono seguaci della piramide de luce?

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007