Nebrodi, il crimine inquina e costruisce abusivamente

Nebrodi, il crimine inquina e costruisce abusivamente

Alessandra Serio

Nebrodi, il crimine inquina e costruisce abusivamente

mercoledì 31 Gennaio 2024 - 12:20

Anno giudiziario 2024, i numeri del Tribunale di Patti: i dati sui reati e le drammatiche scoperture d'organico

Nel circondario nebroideo il maggior costo del crimine si traduce nell’inquinamento. Nel 2023 le inchieste più frequenti hanno riguardato la tutela delle acque e lo smaltimento dei rifiuti. L’edilizia senza regole non è cresciuta ma è ancora una delle principali emergenze. Lo spiega il procuratore capo di Patti Angelo Cavallo (in foto), consegnando il dossier sull’andamento dei crimini al presidente della Corte d’appello, Luigi Lombardo, in occasione dell’apertura dell’anno giudiziario 2024 nel distretto di Messina.

Procura in trincea

E’ una lotta impari, quella della Procura di Patti, dove manca un sostituto procuratore su 5 in pianta organica e il turn over tra i magistrati, in tutti i ranghi, è tra i più alti d’Italia. Non va meglio al Tribunale, dove manca un giudice. A Palazzo di giustizia dei Nebrodi mancano inoltre 3 magistrati onorari su 9 in pianta organica, 5 amministrativi, tutti e 3 gli autisti previsti.

I fascicoli sul tavolo del giudice

Malgrado le carenze di organico, gli uffici hanno retto il peso del lavoro. I nuovi fascicoli nel 2022/2023 sono stati il 12% in meno del periodo precedente, mentre ne sono stati definiti il 14% arretrati, smaltendo complessivamente il 10% delle pendenze.: I procedimenti pendenti erano 20.336 nell’anno 2021/2022, mentre risultano 18.319 nell’anno 2022/2023. Oltre il 32% dei processi dura più di 3 anni: 5.590 cause si sono chiuse oltre i termini ragionevoli di giustizia.

I giudici di pace dei Nebrodi

Soffrono i giudici di pace, dove i fascicoli sui tavoli dei giudici sono aumentati anche nel 2023. Un po’ perché aumenta la litigiosità ovunque, ma soprattutto per le gravi scoperture di organico anche in questa sezione. Nei 5 uffici di giudice di pace del circondario manca il 73% del personale: 3 togati a Patti su 4 posti, i 2 di Sant’Agata e Sant’Angelo di Brolo (l’intero organico). A pieno regime il solo giudice di pace di Mistretta, dove è al momento in servizio l’unico togato previsto.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile

Privacy Policy

Termini e Condizioni

info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007